Un secondo piatto di facile esecuzione a base di pollo, molto saporito grazie alla presenza dei carciofi, delle olive e dei capperi di Pantelleria

Ingredienti

  • • 500 g di petto di pollo o di tacchino affettato
    • 2 cucchiai di farina
    • mezzo bicchiere di vino bianco
    • mezzo bicchiere di brodo vegetale
    • 4 carciofi con il gambo
    • 1 limone
    • 1 cucchiaio di prezzemolo e maggiorana, tritati
    • 18 olive taggiasche
    • 1/2 cucchiaio di capperini di Pantelleria salati
    • 1 spicchio d’aglio
    • olio extravergine di oliva, sale

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

secondi

ESECUZIONE

facile

PREPARAZIONE

30 min

COTTURA

15 min

PREPARAZIONE

Mondate i carciofi (compreso il gambo), metteteli man mano in una bacinella contenente acqua e succo di limone poi lavateli e tagliate a spicchi sottilissimi il cuore e a fettine di sbieco i gambi. Scaldate 4-5 cucchiai di olio in una padella pesante con lo spicchio d’aglio, aggiungete i carciofi, fateli saltare per alcuni istanti, mettete il coperchio e fateli stufare adagio per 4-5 minuti.

Aggiungete i capperini e le olive e cuocete ancora per alcuni minuti mantenendo i carciofi ancora al dente. Nel frattempo, tagliate il petto di pollo a striscioline larghe 2-3 centimetri e lunghe 5-6 cm, infarinatele leggermente scuotendo l’eccesso di farina poi fatele rosolare in padella a fiamma piuttosto vivace. Sfumate con il vino bianco e fate evaporare a fuoco abbastanza alto. Aggiungete metà del brodo vegetale e i carciofi e cuocete per 2–3 minuti a fuoco dolce in modo che il fondo di cottura rimanga ben legato. Se necessario, versate il restante brodo. Unite il prezzemolo e la maggiorana tritati, mescolate e servite.