La pitta alla Reggina è una preparazione salata tipica della cucina calabrese. Un pane rustico, morbido e goloso che racchiude al suo interno un tesoro di gusto e sapore a cui è impossibile resistere!

Ingredienti per 4-6 persone

  • Per la pasta:

  • 500 g di farina
  • 2,5 dl (circa di acqua leggermente tiepida)
  • 70 g di strutto
  • 11 g di sale fine
  • 15 g di lievito di birra
  • 1 cucchiaio d’olio extravergine di oliva Per il ripieno:
  • 500 g di ricotta freschissima
  • 3 uova sode
  • 50 g di strutto
  • 150 g di prosciutto crudo (o capocollo o salame crudo)
  • 2 cucchiai di prezzemolo tritato
  • sale, pepe

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

piatti unici

ESECUZIONE

media

PREPARAZIONE

30 min

COTTURA

30 min

ALTRO

3 ore riposo

PREPARAZIONE

Sciogliete il lievito in 5 cl di acqua leggermente tiepida.

Sulla spianatoia iniziate ad impastare 150 g di farina con 150 g di acqua poi aggiungete il lievito sciolto, lo strutto (meno un pezzettino) e infine la restante farina e acqua in cui avrete sciolto il sale (quest’ultimo infatti non va mai mescolato con il lievito).

Impastate energicamente per 15-20 minuti (l’impasto dovrà essere piuttosto morbido) poi formate un panetto, infarinatelo, incidetelo a croce in superficie, mettetelo in una ciotola infarinata, copritelo con un canovaccio e lasciate lievitare per 3 ore ad una temperatura di 25-28°C.

Tagliate il prosciutto e lo strutto a piccoli dadini e amalgamateli alla ricotta unendo anche il prezzemolo, le uova sode tagliate a rondelle, sale e pepe.

Ungete una tortiera di 28 cm di diametro con lo strutto rimasto e rivestitela con i tre quarti della pasta stesa sottile, rialzando bene i bordi.

Versatevi il ripieno, livellatelo e ricoprite con la pasta rimasta. Sigillate bene i bordi e cuocete la torta in forno già caldo a 200° per circa mezz’ora, finché la pasta tenderà a dorarsi.

Prima di infornare la pitta, potete ungerla con strutto od olio oppure pennellarla con uovo sbattuto.