Una breve guida per sapere quando raccoglierle, come conservarle, come mangiarle e prepararle per conservarne tutte le proprietà salutari

  1. Fragole: quando sono di stagione e quando raccoglierle?
  2. Fragole rampicanti
  3. Fragole: quali scegliere al momento dell'acquisto
  4. Fragole: come conservarle
  5. Fragole: proprietà e benefici
  6. Fragole: come mangiarle

Ogni stagione ci regala qualcosa di diverso: in sintonia con i cambiamenti del clima, cambiano anche le sostanze nutritive utili all'organismo contenute in frutta e verdura. Per questo consigliamo sempre di preferire i prodotti di stagione che contengono tutte le sostanze più salutari per noi nei vari mesi dell'anno che, cosa non secondaria, sono anche molto più saporiti e gustosi.
Con l'arrivo dei primi caldi aumenta il bisogno di idratazione e, infatti, tutte le varietà di frutta estiva hanno proprietà idratanti e diuretiche, sono ricche di potassio e fibre e aiutano a combattere la spossatezza che spesso affligge durante le giornate primaverili ed estive. Alcune varietà poi hanno un basso apporto di calorie e favoriscono la digestione, come la fragole.

Fragole: quando sono di stagione e quando raccoglierle?

Maggio inaugura la stagione di fragole, ciliegie, amarene e albicocche: frutti deliziosi al palato che, solo a guardarli, mettono allegria. Tra questi frutti, i primi a comparire negli orti e al mercato sono le dolci e profumatissime fragole. Per chi non lo sapesse, ricordiamo che la parte che noi mangiamo non è il frutto della fragola, ma la struttura ingrossata e zuccherosa addetta a portare i veri frutti, che sono quei puntini neri caratteristici che non sanno di niente, che in botanica sono chiamati acheni e volgarmente semi.
Le fragole hanno un'origine molto antica, oggi se ne contano ben 600 diverse varietà ( per conoscere le varietà più note leggi approfondimento qui).
In Italia sono diffuse sia al Nord che al Sud. Si coltivano in tunnel, in serra e in pieno campo. Il calendario di raccolta termina verso la fine di giugno con la raccolta in pieno campo in Piemonte, e in particolare nel Cuneese. Nelle aree a oltre mille metri di altitudine la raccolta avviene anche in luglio e agosto. Le varietà rifiorenti danno varie produzioni, dalla primavera fino all’autunno con frutti più piccoli e irregolari.
fragole-raccolta.jpg

Fragole rampicanti

Molto diffuse sono le fragole rampicanti, che sono belle e decorative non solo in giardino, ma anche su balconi e terrazzi. Infatti se la fragola rampicante è posta in vaso, è possibile coltivarla anche in spazi piccoli, che assicurano comunque una buona resa di frutti. Ottenere buoni risultati non è difficile e non richiede particolari abilità, è sufficiente predisporre dei sostegni adeguati affinché le piantine possano svilupparsi in altezza ed evitare ristagni d'acqua nei vasi. Si possono impiegare anche dei vasi sospesi facendo crescere le piante verso il basso, sfruttando la forza di gravità.
fragole-vaso.jpg

Fragole: quali scegliere al momento dell'acquisto

Le fragole sono un frutto molto delicato che va manipolato il meno possibile. Sono facilmente deperibili, per cui al momento dell’acquisto bisogna osservare che non siano schiacciate, ammaccate o ammuffite. Devono avere il picciolo con le foglioline attaccate, essere sode e avere un colore uniforme, senza parti troppo verdi o bianche.

Fragole: come conservarle

Dopo l’acquisto le fragole vanno poste in frigorifero in un cestino rivestito con carta assorbente da cucina. Si conservano per 1-3 giorni. Se sono molto mature, è consigliabile consumarle in giornata o il giorno successivo.
Vanno lavate solo al momento dell’utilizzo senza togliere il picciolo (per evitare che vi penetri acqua all’interno) il quale verrà tolto prima di prepararle.
fragole-conservazione.jpg

Fragole: proprietà e benefici

Le fragole apportano poche calorie, contengono zuccheri semplici come il fruttosio, molte fibre e acqua, mentre la quantità di proteine e grassi risulta trascurabile. Contengono inoltre elevate quantità di potassio e manganese e notevoli concentrazioni di acido folico e vitamina C dal potere antiossidante ben supportato dai flavonoidi (polifenoli).
Le fragole attivano il metabolismo, proteggono i denti, contrastano cellulite, ipertensione, invecchiamento.
La frutta e le verdure di colore rosso hanno un alto contenuto di due fitocomposti con azione antiossidante: il licopene e le antocianine. Inoltre forniscono un nutriente importantissimo in grande quantità: la vitamina C che, se assunta giornalmente in almeno 200 mg (il fabbisogno medio europeo è di 90 mg al giorno per gli uomini e 80 mg per le donne), contribuisce al mantenimento della normale funzione del sistema immunitario durante e dopo uno sforzo fisico intenso, alla normale formazione del collagene e alla normale funzione delle ossa, di cartilagini, gengive, pelle e denti. La vitamina C favorisce anche l’assorbimento del ferro presente negli altri alimenti.
Per avere un elenco preciso delle proprietà nutrizionali delle fragole clicca qui.
Va ricordato però che le fragole sono anche alimenti potenzialmente allergizzanti: questa forma di ipersensibilità (piuttosto diffusa) si manifesta ordinariamente con sintomi cutanei e della mucosa orale, più raramente con febbre da fieno, dermatite, orticaria e problemi respiratori.
fragole-salute.jpg

Fragole: come mangiarle

Le fragole possono essere consumate fresche, da sole al naturale condite con limone, zucchero, panna o gelato, vino o in macedonia. Vengono anche surgelate, essiccate, frullate, sciroppate, trasformate in confetture e succhi o sciroppo liquido. Vengono inoltre ampiamente utilizzate nella preparazione di gelati, torte e dessert.
A colazione e a merenda l'abbinamento più classico è quello delle fragole con lo yogurt; se si cerca qualcosa di più goloso, perfetto per la fine pasto, un classico sono le fragole con la panna o con il gelato alla crema, ma anche con il cioccolato oppure qualche goccia di aceto balsamico. Per chi vuole osare un abbinamento salato, suggeriamo di preparare un risotto alle fragole, un piatto molto raffinato, oppure provarle in abbinamento con un formaggio a pasta morbida, come una robiola. È sempre un must gustare le fragole intere con una coppa di Champagne!
fragole-dessert.jpgQui di seguito qualche idea per impiegare le fragole in cucina

Quiche dolce di fragole
Torta con mousse di ricotta e fragole
Cheesecake alle fragole
• Crostata di fragole con gelatina di Brachetto
Dolce di fragole e mascarpone
• Cremini di albumi in salsa di fragole
Frittelle di fragole
• Charlotte di fragole
• Bavarese di fragole
• Rotolo alle fragole

Confettura di Fragole
Calice con crema di Moscato e fragole
Torta di fragole e cioccolato