L'erbazzone è una ricetta tipica reggiana: è una torta salata con un involucro di pasta sfoglia che racchiude un ripieno saporito a base di spinaci, erbette, pancetta o lardo e parmigiano reggiano

Ingredienti per 10 persone

  • 500 g di farina “0”
  • 30 g di burro
  • 2,5 dl di acqua minerale frizzante
  • 1 kg di bietoline/erbette
  • 400 g di spinaci
  • 120 g di pancetta o lardo
  • 80 g di Parmigiano reggiano grattugiato
  • 2 scalogni o una piccola cipolla
  • 1 manciatina di foglie di prezzemolo
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

antipasti

ESECUZIONE

media

PREPARAZIONE

75 min

COTTURA

60 min

ALTRO

riposo

PREPARAZIONE

Preparate la pasta.
Mettete la farina sulla spianatoia, formate una fossetta al centro, versate 6 cucchiai di olio, unite il burro ammorbidito e un pizzico di sale quindi iniziate a versare a filo l’acqua e ad incorporare man mano la farina partendo dall’interno. Cominciate a impastare energicamente per circa un quarto d’ora finché la pasta sarà morbida, vellutata ed elastica. Fatela riposare a temperatura ambiente sotto una ciotola capovolta (riscaldata e asciugata) per circa 1 ora.  

Preparate la farcia.
Tritate 80 g di lardo o di pancetta e rosolatelo con 2 cucchiai di olio. Aggiungete gli scalogni tritati e l’aglio, fateli rosolare adagio poi unite gli spinaci e le erbette pulite e tagliate a listarelle sottili. Coprite e cuocete per una decina di minuti. Togliete il coperchio se dovesse formarsi troppo liquido. Regolate di sale e pepe, unite il Parmigiano, mescolate, fate asciugare il composto ancora per qualche minuto poi aggiungete il prezzemolo tritato.

Dividete la pasta in due parti e stendetele sottili (circa 2-3 mm di spessore), in modo da formare 2 dischi, di cui uno leggermente più grande dell'altro. Disponete il maggiore dentro una tortiera bassa di 32 cm di diametro leggermente unta di olio e infarinata e distribuite all'interno il ripieno preparato. Coprite con il disco più piccolo, chiudete i bordi, premendo bene con le dita e punzecchiate la superficie con una forchetta. Tritate il lardo o la pancetta rimasta, distribuitela sulla superficie e cuocete in forno già caldo a 180°C per circa 50 minuti. Servitelo tiepido.