Una preparazione decisamente primaverile per il menu di Pasqua o di Pasquetta con le erbe spontanee di stagione

Ingredienti

  • 200 g di riso Balilla o Originario
  • 800 g di erbe spontanee miste (piattello, silene, ortica, papavero, borragine, tarassaco, luppolo)
  • 3 uova
  • 100 g di Grana Padano grattugiato
  • 6 dl circa di latte
  • 2 cipollotti novelli
  • 3 cucchiai di pangrattato
  • 50 g di burro
  • sale, pepe

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

secondi

ESECUZIONE

media

PREPARAZIONE

30 min

COTTURA

100 min

PREPARAZIONE

Eliminate le radici e le foglie sciupate delle piantine di piattello, papavero e tarassaco. Pulite il silene, le ortiche e i luppoli eliminando le parti dure e prendendo solo le punte. Lavate tutte le erbe, tuffatele in circa mezzo litro di acqua salata in ebollizione, cuocetele per un minuto dalla ripresa del bollore, scolatele, strizzatele, tritatele fini e saltatele in padella con metà del burro e i cipollotti tritati. Portate a ebollizione il latte con un pizzico di sale. Unite il riso e cuocetelo per 20-25 minuti a fiamma bassa, mescolando spesso, finché il latte sarà tutto assorbito. Se necessario, per completare la cottura del riso, aggiungete ancora mezzo bicchiere di latte bollente. Ritirate dalla fiamma, unite le erbe saltate, le uova, il formaggio grattugiato (tranne un cucchiaio) e regolate di sale e pepe. Versate il composto in una tortiera di 24-26 cm di diametro imburrata e spolverizzata di pangrattato e livellatelo. Mescolate il formaggio grattugiato e il pangrattato rimasti, spolverizzate la superficie della torta, distribuite sopra il burro rimasto a fiocchetti e passate in forno già caldo a 180°C per circa un’ora, finché la superficie della torta tenderà leggermente a gratinare.