Questa ricetta si prepara con le erbe profumate che si raccolgono nei campi e nei prati in questo periodo dell'anno

Ingredienti per 12 persone

  • Per la pasta:

  • 400 g di farina
  • 1 uovo
  • 60 g di olio extravergine di oliva
  • 1,2 dl di vino bianco secco
  • sale Per la farcia:
  • 900 g circa di erbe spontanee miste (silene, piattello, luppolo, bietole selvatiche, papavero, ecc...)
  • 500 g di patate lessate
  • 250 g di ricotta fresca cremosa
  • 1 cipollotto novello
  • 1 mazzetto di maggiorana
  • 2 uova
  • 1 tuorlo
  • 80 g di Grana Padano grattugiato
  • olio extravergine di oliva

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

antipasti

ESECUZIONE

difficile

PREPARAZIONE

20 min

COTTURA

45 min

ALTRO

1 ora riposo

PREPARAZIONE

Preparate la pasta impastando a lungo gli ingredienti indicati fino a ottenere una pasta liscia, morbida e setosa che non si appiccichi alle dita. Avvolgetela nella pellicola e fatela riposare per un’ora a temperatura ambiente. Intanto, pulite le erbe, lavatele, sgocciolatele e tritatele grossolanamente (dovreste averne circa 600 g).

Tritate il cipollotto, fatelo appassire in una larga padella con un filo di olio, unite le erbe, mescolate, mettete il coperchio per un paio di minuti e cuocetele a fiamma media. Togliete il coperchio, mescolate e se necessario cuocete ancora per alcuni istanti. Le erbe dovranno rimanere semicrude. Regolate di sale e lasciate intiepidire. Unite alle erbe le patate passate allo schiacciapatate, la ricotta, la maggiorana tritata, le uova e il tuorlo, il Grana e amalgamate bene regolando di sale.

Sulla spianatoia infarinata stendete la pasta sottile ricavando un disco di quasi 50 cm di diametro. Adagiatelo su una teglia bassa di 32 cm di diametro, oliata e infarinata, lasciando debordare i bordi in modo regolare sul piano di lavoro. Punzecchiate il fondo con i rebbi di una forchetta, versate sopra il ripieno, stendetelo e chiudete la pasta verso il centro, formando man mano delle piccole pieghe.

Cuocete la torta in forno già caldo a 170 °C per circa 40 minuti, finché la pasta in superficie apparirà dorata.

Si può mangiare sia calda che fredda.