Il grano saraceno non è un vero e proprio cereale, ma in cucina è particolarmente versatile e può essere utilizzato come se lo fosse. Oggi lo proponiamo in una ricetta vegetariana, per realizzare un secondo piatto leggero e gustoso

Ingredienti

  • 120 g di grano saraceno
  • 3 dl circa di brodo vegetale
  • 80 g di cous cous di mais
  • 250 g di tofu al naturale
  • 100 g di porro
  • 1 carota
  • 2-3 foglie di cavolo cappuccio
  • 2 manciate di farina per polenta
  • 4 cucchiai di sesamo
  • 1 cucchiaino di curry
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

secondi

ESECUZIONE

facile

PREPARAZIONE

30 min

COTTURA

30 min

PREPARAZIONE

Dividete il porro in metà e affettatelo sottile. Tagliate il cavolo a julienne corta e la carota a julienne fine. Fate appassire il tutto a fiamma bassa (prima i porri) poi aggiungete il grano saraceno lavato, lasciato a bagno 30-60 minuti e scolato. Mescolate finché sarà ben asciugato e inizierà leggermente a tostare. Versate quindi 2 parti di brodo vegetale bollente rispetto al volume del grano saraceno (se non fosse stato a bagno, mettete il brodo freddo) e portate a cottura.

Cinque minuti prima del termine della cottura aggiungete il cous cous in modo che assorba tutto il brodo. Il composto dovrà essere piuttosto consistente, ma non troppo asciutto. Se necessario aggiungete altro brodo.

Incorporate quindi il tofu frullato e regolate di sale. Lasciate intiepidire poi formate delle polpette un po’ appiattite delle dimensioni di un piccolo uovo; passatele nella farina di mais mescolata con il sesamo e il curry, quindi velocemente in un velo di olio versato su una teglia.

Disponete le polpette su una teglia rivestita con carta da forno e cuocetele a 200 C per circa 20 minuti, finché risulteranno ben dorate, come se fossero fritte.