Scoprire un grande produttore italiano in Giappone? Si può.
A noi è successo durante il recente viaggio di Paolo Massobrio nelle terre del Sol Levante.

E l'azienda in questione è l'Affronti di Misilmeri (Pa), dedita all'esportazione di frutta secca, in particolare mandorle, nocciole e pistacchi di Sicilia.

L'inverno è la stagione migliore per consumare frutta secca, in quanto il fabbisogno di calorie ed energia aumenta, anche se occorre sottolineare che la frutta secca, pur possedendo quantità elevate di grassi, non favorisce l'obesità e non è dannosa per la salute. Anzi, è assodato da numerosi studi scientifici che il consumo quotidiano di moderate quantità di nocciole, mandorle o pistacchi allunga la vita riducendo del 29% il rischio di malattie cardiovascolari. Inoltre contenendo molte fibre dona un gratificante senso di sazietà e fa bene all'organismo perché ricca di molte vitamine. Quindi, accantonato ogni timore, il consiglio è di procurarsi frutta secca di qualità per affrontare la stagione fredda.

In Sicilia la coltivazione di pistacchi in primis, ma anche di mandorle e di nocciole riveste una particolare importanza. Ricordiamo i pistacchi di Bronte, dal colore verde brillante e dal sapore intenso che non ha uguali al mondo; le mandorle che hanno trovato qui un habitat favorevole e che sono presenti in ben 35 varietà e le nocciole che crescono sui Monti Nebrodi con caratteristiche qualitative eccezionali.

Sono proprio questi frutti i protagonisti dell'azienda Antonino Affronti, nata nel lontano 1912 a Palermo per l'esportazione di frutta secca in tutti gli stati europei e che in pochi anni ha aumentato il bacino di utenza e il volume delle esportazioni. Il figlio Giuseppe prima affianca il padre e poi prosegue nella conduzione fino al 1985, quando la sede viene trasferita a Misilmeri (S.S. 121 km 246+346 - tel. 0918722441), luogo di nascita della famiglia Affronti. Qui superfici molto più ampie e attrezzature moderne permettono di potenziare le lavorazioni e di innovare, pur nel rispetto della tradizione. Dal 1992 al timone dell'azienda c'è Vincenzo Affronti che continua ancora oggi a produrre pistacchi in guscio e pelati, mandorle in guscio, sgusciate e pelate e nocciole in guscio, sgusciate e tostate. Ideali sia per il consumo diretto sia come ingredienti di ricette di pasticceria, cioccolateria e gelateria. Noi, in Giappone, siamo stati conquistati anche dai Biscottini simili ai cantucci toscani, dai Brutti e Buoni, dalle mandorle e nocciole ricoperte di zucchero e persino dal panettone con un abbondante copertura di zucchero e mandorle.