Una reinterpretazione del binomio salmone-planking, cui abbiamo aggiunto una nota orientale. Il risultato è un piatto molto scenografico, dove l'effetto è dato dal contrasto tra il rosa intenso del salmone e il nero cupo delle alghe nori in superficie

Ingredienti

  • 1 baffa di salmone
  • 1 cucchiaio di Rub Texano
  • 2 fogli di alghe nori  
  • 1 cucchiaino di senape (Tuttovo)

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

secondi

ESECUZIONE

facile

COTTURA

30 min

PREPARAZIONE

Lasciate a bagno due placche di cedro in un recipiente per una ventina di minuti. Intanto passate un po’ di Rub Texano a secco sul salmone massaggiandone la superficie, non prima di aver tolto tutte le spine con una pinzetta da pesce. Quando saranno passati i venti minuti, tirate fuori le placche dall’acqua e tamponatele con carta da cucina. Mettete su ciascuna un cucchiaino di olio e con un pennello distribuitelo su tutta la superficie.

Con un robot da cucina sminuzzate i fogli di alghe nori fino a ridurli a una polvere nera. Pennellate la superficie della baffa di salmone con un velo di senape e spolveratela di alghe nori. Tagliate poi la baffa in sei tranci uguali. Si vedrà il lato rosa intenso e la superficie omogeneamente nera.

Posizionate il salmone sulle placche e poi queste in cottura diretta con il coperchio chiuso. Dopo alcuni minuti si avvertirà un intenso profumo agrumato e inizierà a scaturire del fumo. Attendete fino a quando il fumo non sarà diventato molto intenso.

A quel punto aprite a intervalli di circa 3-4 minuti. Quando all’apertura del coperchio, con il conseguente ingresso massiccio di ossigeno, dalla placca inizieranno a scaturire le prime fiamme, sarà ora di spostare in cottura indiretta.

Quando la carne del salmone sarà dorata e invitante o comunque al superamento dei 70°C al cuore, togliete da cottura.

Consiglio di servire posizionando direttamente la placca di cedro con il salmone a centro tavola in un piatto da portata stretto e lungo di dimen- Il binomio salmone-planking è probabilmente sione adeguate.