La mission di questa giovane azienda piemontese, nata appena nel 2013, è quella di rendere un prodotto come il cioccolato artigianale alla portata di tutti. Quindi a prezzi contenuti e reperibile anche al supermercato. Come è riuscita a raggiungere questo obiettivo? Azzerando tutti i costi accessori e inutili, ma curando la selezione degli ingredienti, la realizzazione dei prodotti e il packaging. Quindi alla base c’è un cacao pregiato da fave monorigine dell’Ecuador, naturalmente non amaro, che viene poi unito ad altri ingredienti selezionati - e preferibilmente a chilometro ravvicinato - come la nocciola Tonda Gentile Piemontese.

La gamma dei prodotti “cioccolatosi” è ampia: noi siamo stati conquistati dalla tavoletta di cioccolato fondente al 75% dal sapore puro che soddisfa appieno chi ama questa qualità di cioccolato; i gianduiotti, che danno un’immediata nota dolce e decisa che avvolge il palato, che poi lascia spazio al sapore intenso della nocciola (davvero una sorpresa - ha commentato Paolo Massobrio); la Vellutata, una crema spalmabile che già nel nome evoca la sua consistenza, morbida come il velluto. Realizzata con cacao magro e nocciole, è senza glutine e senza lattosio. Goloso per gli ultimi rigori dell’inverno il preparato per realizzare la cioccolata calda in tazza, densa e dal sapore deciso. Sono state una piacevole sorpresa anche la tavoletta di cioccolato finissimo al latte e biscotti e quello fondente al 60% con granella di nocciole.
La sede dell’azienda è ad Alpignano (To) in via Collegno, 49 (tel. 0115824549).