A Vinitaly la sorpresa dei vini di Jessica Pellegrini, giovane produttrice che con i suoi rossi fa onore a Montalcino

Vinitaly è sempre una sorpresa. Non c'è anno che non regali emozioni. Alle cantine di lungo corso, esserci, segna sempre l'avvio di nuovi business. Alle esordienti la gioia di essere scoperti da qualche operatore o esperti.

Per quanto ci riguarda anche quest'anno, come ogni anno, novità da applausi. Una per tutti? La Fattoria del pino (tel. 3475719051) di Montalcino. Non c'era a Benvenuto Brunello, per la timidezza di sentirsi troppo "piccola" e agli inizi. Questo vi dice del carattere di Jessica Pellegrini, giovane titolare, che nel cuore ha due passioni. I cavalli e il vino. La verità è che i suoi vini non son affatto "piccoli"!

L'azienda nata nel 2000 si trova in zona Montosoli, sul versante senese della collina di Montalcino. Le vigne vengono coltivate su terreno galestroso, argille calcaree arenacee. In cantina, le lavorazioni seguono metodi tradizionali, la fermentazione alcolica spontanea è innescata da lieviti indigeni.

Il risultato? Cominciate ad assaggiare il Rosso di Montalcino 2012... è un "baby" Brunello! Da qui capirete che caratura hanno i suoi vini. Il Brunello di Montalcino ha colore rubino, naso elegantissimo con note di ciliegia, prugna, sentori speziati e note minerali, sorso caldo ed equilibrato, gusto sapido e minerale, persistenza.

Che bella scoperta!