Su Avvenire Paolo Massobrio parla di iniziative per combattere lo spreco alimentare

Nell’articolo di Avvenire pubblicato oggi Paolo Massobrio ha parlato di come in passato la civiltà contadina fosse attenta ai passaggi stagionali e ad evitare gli sprechi di ciò che la natura dona in abbondanza in determinati periodi dell'anno.

Un bell'esempio anti-spreco ai giorni nostri ci arriva dal Comune di Longobardi, in Calabria, dove domenica prossima verrà inaugurato il “Negozio dei rifiuti”. Ogni cittadino che farà una corretta raccolta differenziata e la porterà in un centro di conferimento, otterrà una ricevuta e, quando arriverà a 10 euro, otterrà un buono spesa da utilizzare nei negozi e nei ristoranti convenzionati.

Questa coscienza responsabile verso il bene collettivo ha un valore educativo altissimo e questo esempio andrebbe imitato ovunque anziché pensare, come fanno spesso i sindaci, a riqualificare palazzi e aree con l’ennesimo ristorante gourmet.

Per leggere l'intero articolo clicca qui