Dai macellai di Alba, un prodotto che non si riesce a smettere di mangiare

Si dice delle nocciole: con lo zucchero una tira l’altra. Ma altrettanto si potrebbe dire della loro versione salata che è una fantastica idea per l’aperitivo. Ad Alba, città che ha saputo trasformare la nocciola in oro, i macellai hanno avuto l’intuizione di sfruttare la vocazione salata di questo frutto. Nasce così la Salsicciola, da un impasto molto magro e tritato finemente di carne bovina piemontese (80%) e pancetta di maiale (20%) con un’aggiunta - pari a un decimo dell’impasto - di granella di Nocciole Piemonte IGP, sale e pepe.

Il risultato è fantastico: la Salsicciola si mangia cruda, con il piacevole contrasto di consistenze o ancora meglio appena scottata in padella quando il calore aiuta la nocciola a rilasciare il suo profumo. A produrla sono quattro macellerie cittadine: La Bottega delle Carni (c.so Europa 16 - tel. 0173284114); Da Gino (viale Cherasca, 1 - tel. 0173440806); Mussotto Carni (c.so Canale, 70 frazione Mussotto - tel. 0173441300); Macelleria Torta (via San Teobaldo, 3 - tel. 0173284686), che ha preparato la Salsicciola nelle foto.

In questi giorni di feste le macellerie albesi traboccano anche di altre cose buone, dai vari tagli che compongono il classico bollito piemontese, re della tavola di Natale, alle altre salsicce (classiche, al peperoncino, al finocchietto, alle erbe) fino a una selezione di salami crudi e al prosciutto crudo Dop del Piemonte, il Crudo di Cuneo.