L'incontro con Gaetano Salvioni dell'azienda Albatreti

Oggi su La Stampa Paolo Massobrio parla di Brunello di Montalcino. Trent'anni fa a Montalcino si contavano solo una decina di aziende, oggi sono quasi 200, ma già agli inizi Gaetano Salvioni di Albatreti c'era, anche se la sua prima bottiglia è del 2009.

Degli assaggi dei campioni 2013, per Massobrio il suo Brunello è stato il numero 1: "tipico fin dal colore rubino trasparente che vira all’aranciato. Al naso avverti la speziatura animale (di pelliccia) e poi il suo equilibrio caldo, con una mineralità ben evidente".

Eppure alla cena di gala coi produttori nessuno lo conosceva. Quando Massobrio è riuscito a individuarlo gli ha fatto i complimenti e – casualità – lo ha poi rivisto il giorno successivo, alle 5,30 del mattino, in un bar dove si era fermato per un caffè e proprio lì era esposta una bottiglia di Brunello del 2012 di Albatreti!

Albatreti
Montalcino (Siena)
Piazza del Popolo, 43
tel. 347 5598870