A Trento, oggi e domani, due giorni di degustazioni dedicate alla montagna con i produttori trentini e altoatesini 

Saranno le piccole produzioni di montagna le protagoniste assolute dell’evento organizzato domani, sabato 29 aprile (dalle 14.00 alle 21.00) a Palazzo Roccabruna di Trento dal Consorzio Vignaioli del Trentino e dall’Associazione Vignaioli dell’Alto Adige in collaborazione con le Camere di Commercio di Trento e di Bolzano

Un appuntamento volto ad approfondire il rapporto fra uomo e montagna in ambito vitivinicolo, laddove è proprio la montagna con i suoi ritmi, gli ambienti naturali, i suoi cicli stagionali a scandire la vita dei viticoltori trentini ed altoatesini, spesso imponendo condizioni impegnative, tanto dal punto di vista climatico quanto economico (per questo i terrazzamenti vitati della Val di Cembra e della Val Venosta sono definiti “eroici”).

Domani, dalle 14.00 alle 21.00, la manifestazione entrerà nel vivo con i trenta vignaioli della Regione che nella cornice di Palazzo Roccabruna proporranno vini abbinati a prodotti della gastronomia trentina ed altoatesina mentre alla sera, dalle 19.00 alle 22.00, nella cucina di Palazzo Roccabruna i rifugi Roda de Vael di Vigo di Fassa e Chemnitzer Hütte di Lappago si cimenteranno in un menù a quattro mani all’insegna di una cucina regionale abbinata ai vini in mostra (prenotazioni al numero 0461.887101 in orario d’ufficio).

Ma un'anteprima di quanto accadrà domani si potrà vivere già questo pomeriggio, alle 18.00, con il talk show moderato da Paolo Massobrio dal titolo “Vignaioli di montagna: Trentino e Alto Adige si raccontano” organizzato nell’ambito degli appuntamenti del Trento Film Festival. Al dibattito parteciperanno Elisabetta Foradori dell’azienda agricola Foradori di Mezzolombardo e Ciro Devigili, titolare di Maso Toldin a Lavis in rappresentanza del Trentino, mentre per l'Alto Adige interverranno Kurt Rottensteiner dell’azienda vinicola Brunnenhof Mazzon di Egna e Peter Robatscher, direttore dell’Associazione dei vignaioli dell’Alto Adige. Seguirà una degustazione dei vini prodotti dai partecipanti all’evento (ingresso libero e gratuito).