Una storica gelateria di San Damiano d’Asti ha investito da circa un anno in un altro prodotto dolciario che appartiene alla cultura del territorio, il torrone.

Dopo una serie di viaggi in Italia e in Europa per carpire segreti e modalità di preparazione dei sommi pasticcieri, l’azienda Basano Coraglia ha dato avvio ad una serie di sperimentazioni nel loro laboratorio artigianale dell’astigiano, compresa la fase di tostatura, forte anche di una consolidata sapienza e manualità nel trattare materie prime dolciarie. Queste ultime sono di primissimo livello: miele vergine di acacia e di castagno delle api a dimora nel Roero, albume fresco di piccoli allevamenti indigeni, bacche di vaniglia e oli essenziali di agrumi selezionati uno ad uno, mandorle di Noto, nocciola Piemonte Igp.

La lavorazione prevede l’impasto iniziale di zucchero e miele in un contenitore riscaldato, la “torroniera”, quindi l’amalgama con gli albumi, e la successiva posa manuale su stampi dove è presente la cialda (o ostia) che ne ricopre le superfici. Accanto a quello classico, tra le tipologie top prodotte, ecco il torrone friabile alle mandorle e pistacchi, quello morbido alle nocciole, con fichi e noci profumato alla cannella, canditi all’arancia e limone, e al cioccolato fondente. Li trovate tutti nel negozio di San Damiano d’Asti (via Asti, 16 – tel. 0141971084) e si potranno assaggiare anche a Golosaria Monferrato.