Un piatto che ha tutto sotto il profilo dell'intensità e della ricchezza del gusto: una base di crema di cannellini ricca e voluttuosa, il frutto della capasanta piastrata e accompagnata da pancetta croccante

Ingredienti

  • • 8 capesante con guscio
    • 1 cucchiaio di Rub Erbaceo
    • 1 noce di burro
    • 400 g di fagioli cannellini
    • 4 fette di pancetta tesa magra
    • 1 cucchiaio di olio EVO
    • pepe nero q.b.

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

secondi

ESECUZIONE

facile

COTTURA

60 min

PREPARAZIONE

Separate il frutto dal guscio e poi dividete la polpa dal ventriglio rosso. Sul fornello laterale sciogliete la noce di burro in una padella a bordi alti a fiamma moderata e fate soffriggere dolcemente i ventrigli. Aggiungete poi i cannellini con il loro liquido di conservo e portate a ebollizione. Unite infine l’olio e omogeneizzate con un frullatore a immersione. Aggiustate di pepe e tenete da parte.

Sulla piastra in ceramica opportunamente scaldata, stendete le fette di pancetta fino a quando non saranno diventate di un bel colore mogano, girandole durante la cottura. Fatele poi asciugare su un foglio di carta da cucina steso fino a quando non diventano croccanti. Tamponate con carta da cucina i frutti delle capesante e spolverate delicatamente con il Rub Erbaceo; quindi poneteli in cottura, girandoli non appena raggiungono una bella doratura.

Togliete da cottura quando il termometro a matita segnerà una temperatura al cuore di 60°C. Componete il piatto posizionando il guscio su un nido di germogli e all’interno un cucchiaio di vellutata di cannellini, con sopra il frutto della capasanta grigliato e una mezza fetta di pancetta spezzata e appoggiata di lato.

Questa ricetta è tratta dal volume Subito Barbecue di Marco Agostini. Per acquistarlo clicca qui

ADESSO 2023

DI PAOLO MASSOBRIO

365 da vivere con gusto

ilGolosario 2023

DI PAOLO MASSOBRIO

Guida alle cose buone d'Italia