Ingredienti

  • PER LA PASTA:
    • 150 g di semola rimacinata di grano duro
    • 250 g di farina “00”
    • 150 g di farina di ceci
    • 5 uova e 2 tuorli
    • 1 cucchiaino da caffè di olio extravergine di oliva

    PER IL CONDIMENTO:
    • 1 kg di cozze fresche
    • 6 gamberoni con la testa
    • 2 spicchi d’aglio
    • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
    • 1 piccola carota
    • 1/2 costa di sedano
    • 1 scalogno
    • 1 spicchio d’aglio
    • 2 rametti di timo
    • 1 pezzetto di finocchio
    • 2 pomodorini ciliegini
    • 2 rametti di prezzemolo
    • olio extravergine di oliva, sale, pepe

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

primi

ESECUZIONE

media

PREPARAZIONE

90 min

COTTURA

30 min

PREPARAZIONE

Preparate la pasta impastando le tre farine con gli ingredienti indicati. Lavoratela a lungo fino a renderla liscia e setosa poi avvolgetela nella pellicola e lasciatela riposare mezz’ora. Stendetela quindi sottile a mano o con la macchina per la pasta poi ritagliate dei maltagliati. Pulite e lavate le cozze. Scaldate un filo di olio in una padella con uno spicchio d’aglio diviso in metà e fatevi aprire le cozze a fiamma vivace. Sfumatele con un terzo del vino bianco, fatelo evaporare a fiamma vivace e dopo alcuni istanti togliete le cozze e filtrate il loro liquido.
Sgusciate i gamberi e tenete le code da parte. In un tegame basso, rosolate teste e gusci con sedano, carota, scalogno, aglio e finocchio, tutto tagliato a pezzettoni. Unite il timo e i pomodorini, sfumate con il vino bianco, fate evaporare poi bagnate con due bicchieri di acqua fredda. Cuocete per circa 20 minuti poi spegnete. Passate al colino schiacciando bene le teste dei gamberi. Dovrete ottenere poco più di mezzo bicchiere di fondo ristretto. Versatelo in una larga padella e unitevi il liquido delle cozze.
Nel frattempo, cuocete i maltagliati per circa un minuto poi scolateli e versateli nella padella contenente il liquido di gamberi e cozze. Completate la cottura poi aggiungete le cozze sgusciate, le code di gamberi tagliate a pezzettini e il prezzemolo tritato. Mescolate per alcuni istanti in modo da legare bene il fondo di cottura, irrorate con un filo di olio a crudo e servite. Facoltativa l’aggiunta di una punta di peperoncino.