Questa è una ricetta tipica della Sicilia occidentale. Si tratta di sarde fritte aromatizzate con aceto di vino bianco che, per la loro forma che ricorda una lingua, sono definite "allinguate"

Ingredienti

  • 500 g di sarde
  • 100 g di semola rimacinata
  • 1 bicchiere di aceto di vino bianco
  • olio extravergine di oliva per friggere
  • sale

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

antipasti

ESECUZIONE

facile

PREPARAZIONE

40 min

COTTURA

15 min

PREPARAZIONE

Eviscerate le sarde, lavatele e togliete la lisca e la pinna dorsale con delicatezza aprendole a libro, facendo attenzione che i due filetti rimangano uniti. Otterrete così una forma di lingua (di qui il nome). Mettete le sarde in una pirofila e copritele con un bicchiere di acqua mescolato con l’aceto.

Lasciate riposare 10-15 minuti poi scolate le sarde, tamponatele con carta assorbente e disponetele su un vassoio. Infarinate le sarde scuotendo l’eccesso di farina. Friggetele quindi in abbondante olio facendole dorare leggermente. Depositatele man mano su carta assorbente da cucina. Servitele immediatamente.