A Roverchiara, possibilità di scegliere tra  tradizione e creatività, sapendo che in tutt’e due i casi sarà una sosta da ricordare

I nostri lettori più affezionati ricorderanno quando, qualche anno fa, svelammo il fascino di un locale di Roverchiara, la Locanda Le 4 Ciacole. Era uno di quegli indirizzi che, allora, trovavano spazio e valorizzazione solo su IlGolosarioRistoranti di GattiMassobrio, perché trattandosi di trattoria vera, era tipologia di locale non d’interesse per guide e critica, allora appiattite solo sulla cosiddetta alta ristorazione. La nostra fiera opposizione a quella visione, sintetizzata dalla nostra scelta di premiare, come facevamo e facciamo tutt’ora, semplicemente chi vale, si tratti di un ristorante grandissimo piuttosto che una trattoria, una pizzeria o un agriturismo, ebbe una documentazione che fece “scandalo” quando, stregati dal valore della Locanda le 4 ciacole, senza esitazioni, arrivammo a proporre la sua cucina a un pubblico internazionale perché  eccellenza italiana, in un contesto di assoluto prestigio come Ristoranti d’Autore di Vinitaly, l’appuntamento con cui Veronafiere ogni anno onora i cuochi più talentuosi d’Italia.
Il tempo è galantuomo e che allora avevamo visto giusto lo ha detto il dietrofront fatto da gran parte della critica, ma soprattutto la strada fatta da questo locale, che, dopo la nostra ultima visita, possiamo dire ora più che mai vale il viaggio.

La piccola trattoria di paese, a dispetto di chi pensava che sarebbe rimasta sempre uguale a se stessa, è cresciuta, e adesso è luogo fantastico a più anime. Vi aspetta nella Bassa Veronese, lungo il corso dell’Adige.
Ad accogliervi nella struttura d’epoca, oggi ci sono un ristorante pieno di charme, un’osteria (La Dispensa) con alimentari annesso dove si possono assaggiare decine di formaggi e salumi superbi (è selezione unica quella fatta da Tiziano Scandogliero) e una piccola locanda con 4 camere curate dove può alloggiare chi desidera prendersela con calma. 
4ciacole-sala.jpgLa sala del localeCuore di questa bomboniera di gusto, il ristorante, caldo, con diverse stanze raccolte e arredate in modo rustico-elegante.
La cucina è affidata a Francesco Baldisarutti, un grandissimo chef già aiuto di Perbellini e reduce da una propria esperienza di successo, che si segnala per una mano molto felice e raffinata, per un uso sapiente degli ingredienti, erbe dell’orto comprese, e per una capacità non comune di aprire in modo sapiente a contaminazioni orientaleggianti. 

Con un servizio attento e puntuale, diretto con maestria rara dal giovane e talentuoso patron sommelier Marco Scandogliero, a cui potrete affidarvi per la scelta dei vini, approfittando della sua rara competenza e della sua passione smisurata (qui chi ama il buon vino sarà felice). 
4ciacole-persone.jpgFrancesco Baldisarutti (a sin.) con Marco Scandogliero (a dx)Da un menu ricco di suggestioni potrete iniziare con “come un sushi tiepido di polpo” (ossia polpo arrostito alla brace con salsa nori, pasta wasabi, spuma di riso sushi, germogli di soia in salsa e foglie di lattuga di mare fritte) o tartare di cervo, cavolfiore, anacardi, latte di kefir e ruta. 
4ciacole-piatto.jpg"come un sushi tiepido di polpo": polpo arrostito alla brace con salsa nori, pasta wasabi, spuma di riso sushi, germogli di soia in salsa e foglie di lattuga di mare frittePoi di primo “pollo e patate” (tortelli ripieni di patate arrosto, fondente di brodo di pollo allo spiedo ed erbette acide) o “ho mantecatto una pizza” (geniale risotto al pomodoro, origano secco, crema di acciughe del Cantabrico affumicate, spuma di aglio nero, pane croccante ed origano fresco; vedi foto d'apertura). 
4ciacole-pasta ripiena.jpg“pollo e patate”: tortelli ripieni di patate arrosto, fondente di brodo di pollo allo spiedo ed erbette acideTra  i secondi, ghiotta la “costina di mora romagnola” (costine marinate in mix erbette e cotte sottovuoto con burro affumicato e finocchietto, insalatina dell’orto di levistico, finocchietto, cerfoglio e fondo di mora romagnola aromatizzato alla liquirizia) in alternativa il pescato del giorno.
4ciacole-carne.jpgLa costina di mora romagnolaA chiuder una sosta memorabile, “After eight” ossia cioccolato fondente, menta, peperoncino e arachide salata.
4ciacole-dolce.jpg"After Eight:" cioccolato fondente, menta, peperoncino e arachide salataLe 4 Ciacole era ed è nostro luogo del cuore!

Locanda Le 4 Ciacole

piazza Vittorio Emanuele, 10
Roverchiara (Vr)
tel. 0442 685115