Castagne e coniglio: un secondo piatto che profuma di bosco

Ingredienti

  • 2 selle di coniglio
  • 8 castagne fresche lessate e sbucciate
  • 30 g di pancetta arrotolata
  • 1 fettina di prosciutto crudo
  • 60 g di salsiccia fresca
  • 2 rametti di timo
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1/2 cucchiaino di semi di finocchio
  • 1 tuorlo
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 foglia di salvia
  • 1 carota
  • 1 costola di sedano
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 1 cucchiaio di grappa invecchiata
  • 2 dl di brodo vegetale
  • olio extravergine di oliva
  • sale, pepe di mulinello

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

secondi

ESECUZIONE

media

PREPARAZIONE

20 min

COTTURA

60 min

PREPARAZIONE

Disossate le due selle di coniglio ricavando 4 rettangoli di carne costituiti dal carré e dalla pancia. Preparate un fondo sbrigativo facendo rosolare in pochissimo olio gli ossi del coniglio con la carota e il sedano a pezzetti, l’aglio, un rametto e mezzo di timo e il rosmarino. Bagnate con quasi tutto il vino bianco, fate evaporare completamente, versate il brodo caldo e cuocete per circa mezz’ora, fino a ottenere un sugo ben legato. Passatelo al colino e tenetelo da parte.

Passate al tritacarne o al mixer la pancetta, la salsiccia, il prosciutto crudo e i ritagli di carne ottenuti disossando e regolarizzando i 4 rettangoli di carne. Unite il timo tritato, i semi di finocchio, le castagne spezzettate (ognuna in 3-4 pezzi) e il tuorlo e amalgamate bene regolando di sale e pepe. Stendete la farcia ottenuta sui pezzi di coniglio, avvolgeteli e legateli formando delle rollatine.

Sistemate ogni rollatina su un foglio di alluminio, irroratele con qualche goccia di vino bianco mescolato con la grappa e un filo di olio, salatele, pepatele e avvolgetele ben strette. Cuocete in forno già caldo a 200°C per circa 20 minuti. Lasciate riposare per alcuni minuti fuori dal forno.

Togliete gli involtini di coniglio dai cartocci, eliminate lo spago e tagliateli a fette, un poco di sbieco. Sistemate le fette sui piatti, irroratele con un filo di fondo caldo e servitele con della verza stufata o con dei finocchi gratinati al forno con pangrattato e formaggio.