Questa ricetta di origine lombarda è nata come recupero degli avanzi, per non buttare il risotto alla milanese avanzato. Qui è proposto con l'aggiunta di burrata, puntarelle e borroeula

Ingredienti

  • Per il risotto: 
    • 240 g di riso Carnaroli
    • 1,2 l (circa) di ottimo brodo di carne
    • 6 cucchiai di vino bianco secco
    • 1/2 cipolla piccola
    • 20 g di Grana Padano grattugiato
    • 80 g (circa) di burro (solo 10 per la mantecatura)
    • zafferano q.b. 

    Per i quadrati di riso: 
    • 1 uovo
    • pangrattato q.b.
    • 1 l di olio di arachidi per frittura
    • 120 g di pasta di salame 
    • 160 g di burrata
    • 100 g di puntarelle
    • sale e aceto q.b.

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

primi

ESECUZIONE

facile

PREPARAZIONE

60 min

COTTURA

18 min

PREPARAZIONE

Preparate un risotto allo zafferano con gli ingredienti indicati. Il risultato finale dovrà essere un risotto mantecato abbastanza asciutto, riducete quindi, come indicato in ricetta, le quantità di burro e Grana aggiunti alla fine. Lasciate raffreddare il risotto.

Stendete su una teglia il risotto freddo e spianatelo ad altezza 1 cm, quindi coppatelo a quadrato (8 cm x 8 cm). Impanate i quadrati ottenuti con l’uovo e il pangrattato. Quindi friggete per circa 5 minuti i quadrati di risotto in abbondante olio di arachidi ben caldo. 

Servite i quadrati caldi su un piatto accompagnati da 30 grammi di pasta di salame, burrata e puntarelle, leggermente condite con olio, sale e aceto.

Questa ricetta, scritta da Riccardo Crepaldi dell'Osteria del Conte di Dalmine (Bg) (per leggere la recensione del ristorante clicca qui) è tratta da Il libro del riso italiano di Valentina Masotti e Massimo Biloni. Per acquistare il libro clicca qui.