Le due ultime iniziative di Petra-Molino Quaglia presentate da Chiara Quaglia e Pietro Gabrieli 

Lanciata nei giorni scorsi a Milano, durante Identità Golose, ora l'Università della Farina è una realtà. E nasce dalla volontà di portare la farina al centro del discorso quando si parla di pizza o pane, trasferendo a panettieri, pizzaioli e pasticcieri la conoscenza a 360 gradi dei cereali. Quindi trasmettendo il sapere dei contadini in merito a semine, coltivazioni, effetti del clima e del terreno sui raccolti e la conservazione del grano; quindi il sapere dei mugnai in merito alle tecniche di macinazione e a quanto queste influenzino i prodotti finiti. E infine condividere col consumatore finale il percorso dell’intera filiera.

L'Almanacco della Pizza è invece un libro in cui 15 pizzaioli raccontano la loro idea innovativa di pizza. Un percorso che ha contribuito a "innalzare la pizza da prodotto dozzinale a prodotto gourmet". Un cambiamento avvenuto anche grazie al progetto di PizzaUp promosso da Molino Quaglia dove è stato firmato il Manifesto della Pizza Contemporanea. L'Almanacco in versione cartacea e digitale avrà cadenza biennale: il primo esemplare verrà presentato all'edizione 2019 di PizzaUp, in programma come sempre agli inizi di novembre.