Il pagello ha carni tenere e saporite che ben si adattano alla cottura al forno. In questa ricetta, facile e veloce, è proposto con finocchi e arance per un piatto leggero

Ingredienti

  • • 8 pagelli di circa 300 g ciascuno
    • 3 finocchi
    • 2 arance non trattate Washington Navel
    • 100 g circa di olive di Gaeta
    • 2 rametti di prezzemolo
    • 4 rametti di maggiorana
    • 3 rametti di timo al limone
    • 1 spicchio d’aglio
    • 1 bel pizzico di origano
    • 1 cucchiaino di bacche di ginepro
    • 1 bicchiere di vino bianco secco
    • olio EVO
    • pepe di mulinello
    • sale

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

secondi

ESECUZIONE

facile

PREPARAZIONE

40 min

COTTURA

25 min

PREPARAZIONE

Pulite i finocchi, tenete da parte qualche barbina verde, divideteli in metà, lavateli aprendo leggermente le foglie esterne senza staccarle poi tagliateli a spicchi sottili. Lavate le arance e tagliatele a rondelle spesse 4-5 mm. Preparate un trito con il timo, il prezzemolo, la maggiorana e l’aglio.

Pulite i pagelli, lavateli e asciugateli. Salateli leggermente sia all’interno che all’esterno quindi inserite nella pancia un pizzico di trito aromatico, un pezzetto di barbina di finocchio, uno spicchietto di rondella di arancia e una bacca di ginepro; insaporite il tutto con due macinate di pepe. Disponete i pagelli in due grosse teglie oliate (se utilizzate pirofile spesse, scaldatele prima in forno, altrimenti le verdure potrebbero non cuocersi, sistemate intorno gli spicchi di finocchi alternandoli alle fette d’arancia, distribuite sopra le olive e le bacche di ginepro rimaste e spolverizzate con l’origano. Irrorate con un filo d’olio e il vino bianco e mettete in forno già caldo a 170°C per 20-25 minuti. I pesci risultano cotti quando la pelle tende a raggrinzire e, aprendo leggermente con la punta di un coltello la parte più spessa del dorso, la lisca si stacca bene.