Da Ciro Oliva, nel quartiere napoletano della Sanità, per respirare il cuore della tradizione gastronomica partenopea

Nel cuore del quartiere napoletano della Sanità è collocata un’edicola sacra al centro della quale trova posto l’immagine di sant’Anna, con ai due lati quelle di sant’Alfonso Maria de Liguori e di san Vincenzo Ferrari, patrono del quartiere stesso. Proprio davanti all’edicola “dei tre santi” (in via Arena della Sanità, 7) farete la fila, più o meno lunga a seconda delle diverse ore del giorno, per entrare in una delle pizzerie più famose della città, nota proprio come “Concettina ai tre Santi” (tel. 081290037 - www.pizzeriaoliva.it).

Sarà qui che Ciro Oliva, terza generazione di una famiglia di pizzaioli capace di gestire imprenditorialmente il più famoso prodotto italiano al mondo, saprà farvi gustare i sapori della pizza nel pieno rispetto della tradizione di cui essa è divenuta l’emblema. Sotto lo sguardo silente di un permanente presepio napoletano, potrete lasciarvi sedurre da pizze divenute nel tempo i must di questo locale, come per esempio la Cetarese o la Concettina, o da quelle frutto di una evoluzione creativa, come la Fondazione San Gennaro o la Borgo Vergini.

In ogni caso non mancate la classica Margherita, di cui potrete qui scoprire tutta l’autentica e seducente semplicità. E se lo vorrete, essendo però un congruo numero di commensali, potrete anche impegnarvi in una degustazione di pizze che ve ne farà apprezzare ben 13 tipi. Per iniziare poi lasciatevi tentare dalle gustosissime fritture, tra cui spiccano la Frittatina genovese e la Montanara allo scarpariello, mentre per concludere puntate sulle Zeppoline di Ciro o sul Babà napoletano: in entrambi i casi respirerete, come per le pizze, il cuore stesso della tradizione gastronomica partenopea.