Un prodotto pregevole di un ragazzo innamorato della nocciola

Mattia Baldizzone (www.mattiabaldizzone.com) è un ragazzone giovanissimo (poco più di vent’anni) che ha già le idee chiare sul suo futuro. O almeno così ci è parso assaggiando la sua crema di nocciole (e in Piemonte, si sa, la crema di nocciole è una cosa seria), molto delicata, cremosa, profumata e leggera. A colpire l’attenzione però è sopratutto uno degli ingredienti scelti da Mattia per impreziosire la sua crema: il latte d’asina. Gli ingredienti della crema sono quattro: le nocciole, il cacao, lo zucchero di canna e il latte d’asina. La nocciola naturalmente è la tonda gentile trilobata, il cacao è il Criollo venezuelano. Il latte d’asina è commercializzato dall’azienda italo svizzera Eurolactis ed è stato scelto per la sua digeribilità e la possibilità di essere consumato anche da chi è intollerante al latte vaccino. L’utilizzo in pasticceria nella crema (dove comunque la percentuale utilizzata è molto bassa in quanto buona parte della cremosità deriva dall’olio sviluppato naturalmente dalla nocciola che qui costituisce il 55% del prodotto) ha dato un risultato già entusiasmante. E’ la ricetta numero uno di Mattia, il primo mattone di un progetto che può solo crescere.