Oggi su La Stampa Paolo Massobrio consiglia i vini da meditazione per un brindisi memorabile

Nei giorni di festa, quando si hanno ospiti, si può offrire un passito. Tra i tanti, Paolo Massobrio suggerisce il Loazzolo 2005 dell’azienda Borgo Moncalvo della famiglia Elegir, con note di ginestra e mandarino candito, con note dolci ma non stucchevoli e una spiccata acidità che pulisce perfettamente la bocca.

Sui Colli Euganei Massobrio suggerisce Il Gelso di Lapo prodotto dall'azienda Quota 101 di Torreglia: «Ha colore ambrato intenso, profuma di fichi e miele, ma anche di fiore di zagara e di arancio candito – dice Massobrio – la sua persistenza vellutata in bocca è suadente, e ti rapisce».

E poi il passito Apianae da uve moscato prodotto in Molise da Di Majo Norante, dal colore ambrato e una dolcezza profonda e infinita.

Quota 101
Torreglia (Padova)
via Malterreno, 12
tel. 0495211322