Il Baggiolo e la bontà del mirtillo nero (in purezza)

Se vi piacciono i succhi di frutta dolci e dai profumi convenzionali allora lasciate perdere questi prodotti, perché difficilmente vi piaceranno. Il Baggiolo infatti è frutta allo stato puro, che come succo ha una consistenza eterea e come polpa e succo diventa quasi pastoso. Eppure al primo assaggio il nostro pensiero è stato univoco: una spremuta di frutta nella sua estrema semplicità.

Il Baggiolo è un’azienda montana che ha sede sull’Abetone (Pt), a 1.400 metri di quota, nelle montagne tra Emilia Romagna e Toscana (via Brennero, 55/57 - Abetone - tel. 0573606644). La sua attività ha al centro il mirtillo nero selvatico che viene raccolto manualmente (con speciali pettini) nel sottobosco, dalla fine di luglio a inizio settembre. Siamo nell’area del parco dell’Alto Appennino Modenese, un ambiente incontaminato che permette al mirtillo di ottenere anche la certificazione biologica.

Una volta raccolti i mirtilli, questi vengono lavorati immediatamente e trasformati in prodotti volti a salvaguardare l’eccezionalità della materia prima, quindi il Succo di Mirtillo e Succo e Polpa di Mirtillo Nero prima di tutto, ma anche il liquore Mirtillino poi confetture (di mirtillo, ma anche frutti di bosco, more, fragole e fragoline di bosco), frutta da spalmare e frutta sciroppata dove il mirtillo lascia il posto ad altra frutta locale, selvatica e non solo (c’è anche un’interessante linea con succo di mele bio).