Questa ricetta è una variante più appetitosa dei classici gnocchi di semolino. L'aggiunta di pancetta, caciocavallo e scamorza rende il primo piatto ricco di sapore

Ingredienti

  • 1 lt di latte fresco intero
  • 220 g di semolino
  • 80 g di burro
  • 3 tuorli
  • 60 g di pancetta stagionata (o di guanciale)
  • 40 g di Caciocavallo stagionato
  • 100 g di Scamorza affumicata
  • sale e noce moscata

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

primi

ESECUZIONE

media

PREPARAZIONE

20 min

COTTURA

30 min

PREPARAZIONE

Portate a ebollizione il latte con 40 g di burro e un pizzico di sale grosso poi, sempre mescolando con una frusta, versate a pioggia il semolino facendo attenzione affinché non si formino grumi. Cuocete il semolino su fiamma bassa per almeno 20 minuti, mescolando spesso con un cucchiaio di legno per evitare che attacchi sul fondo della pentola. A cottura ultimata unite il Caciocavallo grattugiato e la pancetta stagionata precedentemente tagliata a dadini piccolissimi e rosolata leggermente in padella con pochissimo burro. Spegnete e incorporate i tuorli uno a uno mescolando velocemente.

Prendete il semolino bollente (se si raffredda, non si riesce più a lavorare bene) a cucchiaiate bagnando di volta in volta il cucchiaio in acqua calda e dategli la forma di quenelle aiutandovi con un altro cucchiaio bagnato.

Sistemate gli gnocchi in una grossa pirofila da forno imburrata. Tagliate la Scamorza affumicata a lamelle molto sottili, distribuitela sugli gnocchi, irrorate il tutto con il burro fuso rimasto e passate in forno già caldo a 200°C finché il formaggio sarà completamente fuso e gli gnocchi leggermente dorati.