La birra si sposa molto bene con la carne di manzo: ecco una ricetta per portare in tavola un secondo piatto davvero appetitoso

Ingredienti per 8-10 persone

  • 1,8-2 kg di “gallinella” (taglio del quarto posteriore, vicino allo stinco), di sottopaletta o di collo
  • 2 bottigliette da 33 cl di birra rossa doppio malto
  • 1 fetta di guanciale
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 mazzetto aromatico (timo, alloro, salvia, rosmarino)
  • 1 grossa carota
  • 1 grossa cipolla
  • 2 costole di sedano
  • 1 cucchiaio colmo di farina
  • 2 chiodi di garofano
  • 5 bacche di ginepro
  • 3 cucchiai di aceto balsamico
  • olio extravergine di oliva
  • sale, pepe di mulinello

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

secondi

ESECUZIONE

media

PREPARAZIONE

60 min

COTTURA

180 min

PREPARAZIONE

Scaldate 2-3 cucchiai di olio in un largo tegame a fondo pesante poi fatevi rosolare il pezzo di carne su tutti i lati dopo averlo infarinato leggermente. Eliminate l’olio di rosolatura scolandolo o tamponandolo con carta assorbente, aggiungete un filo di olio poi unite l’aglio intero, la pancetta tagliata a piccoli cubetti, la cipolla affettata, il mazzetto aromatico, i chiodi di garofano, le bacche di ginepro, la carota e il sedano tagliati a pezzi piuttosto grossi. Fate appassire il tutto a fiamma bassa per qualche minuto poi bagnate con una bottiglietta di birra riscaldata e l’aceto balsamico. Mettete il coperchio e cuocete a fuoco dolce per quasi 3 ore (se la gallinella fosse di vitello occorrerebbero meno di 2 ore ma è bene sapere che questo tipo di carne è meno saporito), versando ancora metà dell’altra bottiglietta di birra dopo circa 20 minuti.

A cottura ultimata il fondo di cottura dovrà risultare sciropposo. Se il tegame è a fondo pesante, il coperchio è a tenuta perfetta e la fiamma viene mantenuta al minimo, non dovrebbe essere necessario aggiungere brodo. Eliminate i chiodi di garofano, le bacche di ginepro e il mazzetto aromatico e passate il fondo di cottura al disco fine del passaverdura o con il frullatore. Se questo non fosse sufficientemente legato, diluite un cucchiaino di maizena in una tazzina da caffè di acqua, versate il liquido nel fondo di cottura e portatelo a ebollizione mescolando. Affettate la carne quando risulta pressoché fredda e fatela riscaldare in una larga padella con il suo fondo di cottura.