L’equilibrio del piccante in un patè da un blend di tre diversi peperoncini

Mangiafuoco (via A. Bertolli, 52 - tel. 3489188206) è un nome che è già racconto di quest’attività di Cavallino (Le): è di piccante che stiamo parlando. La passione per il peperoncino è nata qualche anno fa dopo l'assaggio di un Jalapeño in una serata tra amici. Il gusto e l'aroma così diversi dall'esperienza quotidiana con il piccante di "casa nostra" hanno catturato subito l’attenzione del titolare, Giovanni Potente.

Anno dopo anno la passione è cresciuta in maniera proporzionale al numero di piante e di varietà coltivate all'interno della Riserva Naturale di Torre Guaceto nei terreni della storica azienda salentina Agricole Vallone. In campo, dopo una selezione tra oltre sessanta colture, attualmente coltivano tre varietà selezionate sia in base alle caratteristiche organolettiche sia di resa agricola: jalapeño, habanero, trinidad scorpion. Il primo ha un gusto simile al peperone e piccantezza media accompagnato da una polpa molto consistente. Habanero ha una piccantezza medio alta ed è caratterizzato da una nota di frutta esotica matura (papaja, ananas). I trinidad scorpion sono stati scelti per la piccantezza elevata ma allo stesso tempo sono ben connotati dalpunto di vista gustativo, con un sapore agrumato leggermente amarognolo.

Da queste tre varietà nasce un paté perfettamente equilibrato in cui si riconoscono le sfumature di tutte le singole varietà. All’interno non sono utilizzati conservanti, ma solo peperoncino (98%) e olio di oliva Coratina (2%). Oltre a questo prodotto principale, commercializzano anche lo jalapeño al naturale: i peperoncini raccolti dalla pianta e depicciolati vengono messi nel vasetto e immersi in una salamoia leggera che permette di conservare croccantezza e sfumature di sapore del peperoncino appena raccolto dalla pianta.