A Tarantasca Alessandro Parola ha creato una filiera completa dal produttore al consumatore per le carni fresche di Fassona e uno shop per acquistare i migliori prodotti della Provincia Granda

Alessandro Parola, classe 1990, avrebbe potuto proseguire senza affanni l'attività di allevatore – il padre Giovanni fondò nel 1956 l’azienda più grande d’Europa di allevamento di bovini – e invece, complici una visione imprenditoriale non banale e una progettualità che valica i confini delle sue proprietà, ha creato un brand – Langhe Room – che punta alla valorizzazione della Provincia Granda a 360°. Ma – è lui stesso a sottolinearlo – tutto ciò è stato possibile grazie al capitale umano, ovvero quelle persone che hanno condiviso con lui questi valori: a partire dalla compagna Katia Fraioli, quindi il fratello Remo e i collaboratori Gonzalo Fuentes e Mauro Ceccarelli.

Le fondamenta di questo nuovo contenitore di eccellenze sono state costruite a partire da una nuova visione del suo allevamento, fino ad allora dedito alla commercializzazione di capi vivi. Alessandro ha infatti creato una filiera completa dal produttore al consumatore, dedicandosi alla macellazione, alla trasformazione e alla vendita al dettaglio e alla ristorazione dei diversi tagli bovini. Regina sarà la Fassona, di 15/16 mesi, e la Manza della Langa o “Langhetta”, ovvero Fassone di 30 mesi hanno partorito e riescono ad avere una carne più grassa e infiltrata rispetto alla media. La nutrizione è a base di cereali fioccati di primissima qualità, che danno alla vitella il miglior apporto nutrizionale con un’alta digeribilità, integrando con fieno a volontà di prima scelta. Sarà così un trionfo di costate, filetti, bolliti misti, arrosti, carrè, scamone, costate, fiorentine da acquistare sottovuoto nello shop online
langhe_room-bistecche.jpgUna volta costruita la base, Alessandro e il suo team hanno ampliato i contenuti, operando una selezione accurata di altri prodotti locali.
Il “Maiale Goloso” di Cuneo, proveniente da allevamenti non intensivi a basso impatto ambientale e con particolare attenzione al benessere animale, nutrito con alimenti naturali integrati da fave, carrube, orzo, castagne, è la preziosa materia scelta per la proposta di prelibati insaccati: avremo il salame tradizionale – ma anche quello al Barolo e al tartufo –, il crespone e il bocconcino, quindi salsiccia e guanciale. Straordinaria la selezione dei formaggi d'alpeggio di piccoli caseifici d'altura, che contemplano il Castelmagno Dop e la rara Toma d'Elva, realizzata con latte parzialmente scremato di più mungiture di vacche di razza Piemontese; si tratta di un prodotto stagionato, la crosta è sottile e di colore giallo chiaro, la pasta è gialla e friabile; quindi, la proposta della robiola d'Alba e del Raschera Dop, a latte crudo vaccino addizionato con latte ovino o caprino, coagulato con caglio liquido di vitello. Stagionato non meno di 30 giorni, ha crosta sottile, liscia e morbida, di colore grigio o rossastro e a volte presenta sfumature gialle e fioriture rossastre. La pasta è elastica, di colore paglierino. L'occhiatura è fitta, regolarmente distribuita, di piccole dimensioni. A completare il paniere di un brand che sta riscuotendo successo anche all'estero, le birre del Birrificio Troll di Vernante, la pasta fresca e secca di Michelis 1919 di Mondovì, la proposta di tartufi acquistati da trifolau di fiducia.
langhe-room-allevamento.jpg

LANGHE ROOM

Tarantasca (Cn)
via dei Dotta, 1
tel. 340 3937532
alessandro.parola@live.it
https://www.langhe-room.com/