Questa ricetta è stata creata per il Comune di Perugia in occasione della rievocazione storica di Braccio Fortebracci, eroe medievale del capoluogo umbro. L'intento è stato quello di creare una ricetta con le materie prime, le spezie e gli ingredienti più diffusi nella cucina di allora

Ingredienti

  • • 6 braciole di maiale
    • 1 bicchiere di olio EVO
    • 1 bicchiere di aceto
    • 3 foglie di salvia
    • 1 cucchiaino di pistilli di zafferano
    • 1 cucchiaio di sale
    • 2 cucchiaini di zucchero di canna
    • mezzo cucchiaino di: senape nera, Grani del Paradiso, chiodi di garofano, noce moscata

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

secondi

ESECUZIONE

media

PREPARAZIONE

20 min

COTTURA

20 min

ALTRO

30-60 di marinatura

PREPARAZIONE

Emulsionate l’olio extravergine di oliva, l’aceto e lo zafferano con un frullatore a immersione. Aggiungete le foglie di salvia e fate marinare le braciole di maiale nell’emulsione da 30 a 60 minuti.

Nel frattempo tritate grossolanamente i Grani del Paradiso, i chiodi di garofano e i grani di senape nera. Aggiungetevi poi il sale, lo zucchero, la noce moscata e mescolate bene la miscela di spezie così ottenuta. Togliete le braciole dalla marinata e asportatene l’eccesso dalla superficie con la carta assorbente. Aggiungete su entrambi i lati qualche pizzico generoso della miscela di spezie e massaggiate sommariamente.

Con il dispositivo opportunamente riscaldato, ponete in cottura le braciole a calore moderato e coperchio chiuso fino a doratura o comunque fino al raggiungimento di 74°C interni al cuore (usate il termometro a sonda). Consiglio di servire le braciole su piatti caldi cosparsi in precedenza con un cucchiaino del rub utilizzato e due foglie di salvia.