Una confettura tipicamente autunnale, dal sapore dolce e un po' piccantino che la rende ideale nella preparazione di ricette dolci come biscotti e crostate, ma anche come accompagnamento di salumi e formaggi.

Ingredienti

  • Ingredienti per 6-7 vasetti da 250 g ciascuno:

  • 2,2 kg di zucca (quella arancione, non farinosa)
  • 1 kg di limoni
  • 500 g di zucchero di canna
  • 300 g di zucchero semolato
  • 1 radice di zenzero (circa 120 g)

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

conserve

ESECUZIONE

media

PREPARAZIONE

60 min

COTTURA

50 min

ALTRO

3 ore di riposo

PREPARAZIONE

Mondate la zucca eliminando semi e buccia; dovreste avere 1,5-1,7 kg di polpa. Tagliatela a fettine sottili o a cubetti, mettetela in una pentola in acciaio a triplo fondo o in una pentola antiaderente, unite lo zucchero e lasciate riposare 2-3 ore in luogo fresco. Lavate accuratamente i limoni spazzolandoli sotto il getto dell’acqua. Asciugateli e togliete le estremità. Tenetene da parte uno. Tagliate gli altri a fettine sottilissime utilizzando la lama del mixer o un coltello ben affilato. Dividete le rondelle in tre o quattro parti, secondo le dimensioni dei limoni. Filtrate e tenete da parte il succo di limone che si forma durante l’operazione di taglio. Mettete i limoni tagliati in una pentola, unite 3,5 litri di acqua fredda, portate a ebollizione, spegnete, lasciate riposare per mezz’ora poi scolate il tutto eliminando l’acqua. Ripetete l’operazione un’altra volta aggiungendo però i limoni in acqua già in ebollizione. Mettete quindi i limoni in un colapasta e fateli sgocciolare. Unite alla zucca il succo di limone filtrato e quello del limone tenuto da parte, accendete la fiamma al minimo con pentola coperta e, quando sul fondo della pentola si sarà formato sufficiente liquido, alzate la fiamma e portate a ebollizione. Cuocete per 30-40 minuti rimestando spesso, finché la zucca sarà completamente disfatta. Se la zucca è filosa passatela al passaverdura. Unite i limoni e lo zenzero sbucciato e frullato finemente, quindi proseguite la cottura per circa un quarto d’ora, finché la confettura risulterà densa e le scorze di limone cotte ma ben visibili. Riempite i vasetti ben lavati e perfettamente asciugati con la confettura calda senza coprirli con il coperchio ma mettendo sopra un telo pulitissimo. Quando saranno completamente freddi, chiudeteli con coperchi nuovi e sterilizzateli a bagnomaria. Se siete meticolosi ed esperti potete effettuare “l’invasamento a caldo” anziché procedere alla sterilizzazione a bagnomaria.