Silvia Castagnero (regione Dogliano, 9 – tel. 0141954818) è la titolare di un’azienda agricola intorno ad Agliano Terme. Produce vini del territorio (Barbera, Grignolino, Cortese) ed è anche un agriturismo con camere. Ma da qualche anno ha iniziato a produrre anche birra, ossia dal 2012, quando i risultati più che lusinghieri l'hanno incoraggiata a continuare.

La birra di Agliano Terme non è filtrata né pastorizzata ed è realizzata con l’orzo di produzione aziendale. E viene fatto maltare dalla COBI (Consorzio Italiano Produttori dell’Orzo e della Birra), una cooperativa di agricoltori che conoscemmo fra i primi, nelle Marche, anni fa e della quale l’azienda Silvia Castagnero fa parte in qualità di socio.

Al momento le birre prodotte sono cinque, tutte accomunate dal fatto di essere birre artigianali, quindi sempre diverse. Cosa significa? Che per quanto il processo di produzione venga eseguito con precisione e si impieghino gli stessi ingredienti, il risultato finale, tra una cotta e l'altra, è sempre diverso, pur rimanendo sempre entro i parametri di un prodotto di qualità. Noi abbiamo assaggiato con soddisfazione queste birre e ci sono piaciute.

A cominciare dalla Bianca (tipo Weiss, di frumento, dal colore chiaro, dal profumo intenso di frumento, gusto delicato e leggermente acidulo, particolarmente dissetante). La Bionda è un tipo Pilsner dal colore dorato, profumo intenso, gradevole aroma di luppolo e dal gusto leggero. La Ramata è tipo IPA, dall’aroma medio di luppolo con leggero sentore di caramello, aspetto ambrato con schiuma persistente e sapore speziato. La nostra preferita è stata La Rossa (tipo Amber Ale, dal colore ambrato, profumo intenso, gusto di malto caramellato, leggermente amaro). Da segnalare poi la birra Speciale prodotta a Natale. Insomma un mondo da conoscere, di birra, di vini e di natura. E’ il mondo di Silvia.