In provincia di Treviso una realtà che svetta tra le prime de ilGolosario

Storia, cibo e civiltà sono i tasselli attorno a cui ruota il percorso di Antonio Bauce, il volitivo imprenditore di Carbonera (Tv) che ha fatto della passione per il mondo del biologico e della buona agricoltura una realtà in continua evoluzione, costantemente sospesa tra la conservazione delle tradizioni e lo slancio verso l’innovazione.

La storia di B73 (via Pirandello, 5 - tel. 3387638150) inizia nel 2012, ma l’abilità di Antonio nella produzione di salse, mostarde e confetture arriva da molto lontano e coinvolge la sua intera famiglia, da sempre vocata alla valorizzazione del saper fare di un tempo, soprattutto in cucina. A questo si deve l’idea di produrre mostarde e confetture trasformando frutti antichi come la mela cotogna, introdotta in Veneto dagli spartani, e utilizzando le verdure nella semplicità delle cotture in aceto.

Quello di B73 è dunque un progetto nato per riportare in auge i sapori antichi in una veste nuova e più divertente già a partire dal nome, veloce e facile da ricordare, che è composto dall’iniziale del cognome di Antonio e dalle ultime cifre del suo anno di nascita, ma dove la "B" ricorda anche il biologico, e cioè il credo su cui l’azienda si fonda.  

Nasce così una linea di prodotti interamente biologica e biodinamica, che deve il suo “quid” distintivo alla collaborazione con aziende agricole locali che garantiscono la tracciabilità di filiera, ma anche alle trasformazioni semplici, realizzate con pochi ingredienti e ben contraddistinti. Una scelta che ha permesso di avere frutta e verdura di stagione controllata e sapori che esplodono in bocca, grazie alle cotture molto lunghe e ai metodi di lavorazione artigianali attuati senza alcuna fretta, preferendo la qualità del prodotto alla necessità di fare business.

Da questo savoir-faire deriva un’offerta variegata, fatta di abbinamenti azzeccati e inusuali che danno origine a particolarissime confetture, al radicchio rosso di Treviso, alle mele cotogne, ai fichi e noci, alle pere e cannella e anche alla Melamenta, una gelatina extra di mele biologiche e menta dal gusto evocativo che riporta all'infanzia. Indimenticabili sono poi le mostarde, alle mele cotogne, al pomodoro verde, con zucca e noci o con carote e pinoli. Senza dimenticare la linea delle salse biologiche, che prevede accoppiate eccezionali come arance e cipolla bianca, zucchine e cavolo cappuccio, melanzane e noci e cipolle rosse con uva sultanina, passando per la tradizionale salsa al radicchio rosso di Treviso.   

Tutti i prodotti di B73 sono acquistabili anche online sul portale: www.b73.it  

“L’asticella della qualità di questo genere di prodotti - dice Paolo Massobrio - benché siano unici, si è alzata molto col lavoro di Antonio Bauce. Se dovessi indicare una realtà che svetta fra le prime cinque del Golosario, non avrei dubbi. Straordinarie sui formaggi, sul baccalà, sulla carne. Insomma le ho provate su tutto. E non posso più farne a meno”.