L'Appello di gusto di Massobrio è rivolto alla poltica italiana: come aiuterà il comparto agricolo a far fronte ai cambiamenti in atto?

Oggi su Avvenire Paolo Massobrio ha fatto un parallelismo tra la politica e l'ortofrutta, settori in cui le tendenze cambiano in fretta, spesso in balia delle mode. Anche se i "valori" hanno il loro peso, come l'aspetto salutistico e nutrizionale per l'ortofrutta. Per esempio, anche se i più preferiscono comprare italiano, in qualsiasi banco della Gdo non mancano mai mango, avocado e papaya. Per questo si modifica anche l'offerta e in Sicilia hanno iniziato a coltivare avocado.

Un altro cambiamento riguarda le abitudini di acquisto, piuttosto che comprare a peso o a casette, si preferisce comprare a numero: quindi due mele e non 500 grammi, anche per evitare sprechi.

A questo punto Massobrio si pone una domanda: come può la politica italiana aiutare l'agricoltura a vivere tutti questi cambiamenti? Quale piano sarà applicato? Anche perché si sperava di avere delle risposte dopo le elezioni europee, ma pare che l'unica strada che si intravvede sia quella delle urne e questa non è certo la soluzione attesa.

Per leggere l'articolo completo clicca qui