Provate a realizzare questo dolce al cucchiaio, tipico della pasticceria piemontese, a base di nocciole, amaretti, latte e rhum: semplicemente squisito!

Ingredienti per 6-8 persone

  • 5 dl di latte fresco intero
  • 100 g di nocciole Tonda Gentile delle Langhe
  • 200 g di zucchero
  • 3 cucchiai di caffè ristretto
  • 3 cucchiai di rhum
  • 60 g di amaretti
  • 4 uova
  • 2 tuorli

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

dolci

ESECUZIONE

media

PREPARAZIONE

10 min

COTTURA

60 min

PREPARAZIONE

Versate in un pentolino d’acciaio 100 g di zucchero e mezzo bicchiere d’acqua, cuocete a fuoco moderato (senza mescolare) finché lo zucchero sarà caramellato. Versatelo immediatamente in uno stampo da plum cake e lasciatelo raffreddare. Portate il latte a ebollizione e spegnete.

Pestate gli amaretti e metteteli in una ciotola. Frullate le nocciole con lo zucchero rimasto fino a ottenere una farina. Fate attenzione a non surriscaldare troppo le nocciole per evitare che facciano l’olio. Unite il tutto agli amaretti poi aggiungete le uova e sbattete un poco con la frusta, ma senza rendere le uova schiumose. Aggiungete infine il caffè, il rhum ed il latte caldo a filo. Mescolate bene e versate il tutto nello stampo.

Cuocete il bônet a bagnomaria in forno già caldo a 180°C per 40-50 minuti, o comunque finché avrà assunto la consistenza di un budino. L’acqua del bagnomaria non deve mai bollire altrimenti il dolce potrebbe risultare troppo sodo e bucherellato anziché liscio e morbido. Togliete il bônet dal forno ed estraetelo dallo stampo solamente quando sarà completamente freddo. Servitelo a fette con un filo del suo caramello.