Oggi vi proponiamo una ricetta adatta alla Vigilia di Natale, che unisce l'anatra, volatile molto apprezzato in cucina, al profumo invernale dell'arancia

Ingredienti per 4-6 persone

  • 1 anatra pulita di 1,5-1,7 kg
  • 2 arance non trattate
  • 1 limone
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 1 cucchiaino colmo di Maizena (o fecola di patate)
  • 3 dl di vino bianco secco
  • 1 bicchierino di liquore all’arancia, secco o non troppo dolce
  • 4 cucchiai di aceto di mele
  • 2 bicchieri di brodo
  • 1 mazzetto aromatico (timo, alloro, rosmarino e salvia)
  • 2 spicchi d’aglio vestiti
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

secondi

ESECUZIONE

difficile

PREPARAZIONE

10 min

COTTURA

110 min

PREPARAZIONE

Tagliate l’anatra a pezzi e fateli rosolare da un lato in un largo tegame basso appena unto di olio. Voltateli, aggiungete l’aglio e il mazzetto aromatico e fateli rosolare bene. Salate, pepate, eliminate il grasso di cottura, bagnate con il vino bianco e cuocete a fuoco medio finché il vino sarà completamente evaporato, facendo una sorta di seconda rosolatura. Pelate un’arancia asportando solamente la parte arancione della scorza poi spremetele entrambe unitamente al limone. Sbollentate la scorza d’arancia per un minuto poi tagliatela a julienne. Fate caramellare lo zucchero in un pentolino in acciaio con 5 cucchiai di acqua, unite l’aceto e il succo d’arancia e limone e cuocete per alcuni minuti. Versate il composto a base di succo d’arancia sui pezzi di anatra, aggiungete un bicchiere di brodo bollente, mettete il coperchio e cuocete a fuoco dolce per circa un’ora e mezza versando altro brodo se necessario. Quando l’anatra inizierà a essere leggermente tenera eliminate l’aglio e il mazzetto aromatico, aggiungete il liquore all’arancia e la julienne e completate la cottura. Diluite la maizena in una tazzina da caffè di acqua fredda, versatela nel fondo di cottura dell’anatra, fate addensare e spegnete.