L’allarme arriva dall’ultimo rapporto di Osservasalute: alcol e obesità responsabili del calo della speranza di vita alla nascita

Troppi alcolici e sovrappeso. Sono questi, secondo l’ultimo rapporto firmato da Osservasalute, gli elementi alla base del calo dell’aspettativa di vita degli italiani, che al 2015 è risultata più bassa di 0,2 anni negli uomini e di 0,4 anni nelle donne (attestandosi rispettivamente a 80,1 e 84, 6 anni).

Troppi ancora i chili in eccesso, mentre in parallelo aumentano anche i bevitori di alcolici; nel 2015 più di 1/3 della popolazione adulta è risultata in sovrappeso, raggiungendo il 45% soprattutto nelle regioni del Sud Italia, mentre i bambini e gli adolescenti tra i 6 e i 17 anni, obesi o in sovrappeso, hanno raggiunto il 24, 9%.

Per quanto riguarda gli alcolici, l’immagine scattata da Osservasalute evidenzia una diminuzione dei “non consumatori”, con una percentuale scesa dal 35,6% del 2014 al 34,8% del 2015. Tra questi, aumentano per contro le donne consumatrici a rischio (9%), mentre gli uomini consumatori sono il 23%.

Tra gli altri dati segnalati, resta costante il numero degli italiani fumatori (10 milioni e 300 mila, pari al 19,6% della popolazione) e degli sportivi (19,6 milioni pari al 33,3%), mentre sono 23,5 milioni i sedentari (39,9%).