Le triglie hanno una carne delicata e molto saporita. Cucinate in umido e accompagnate da riso pilaf diventano un prelibato piatto unico

Ingredienti

  • 800 g di filetti di triglie
  • 200 g di riso superfino Carnaroli
  • 4 dl di brodo vegetale
  • 4-5 pomodori da sugo o 300 g di polpa di pomodoro a cubetti
  • 40 g di pinoli
  • 2 cucchiai di farina
  • 2-3 rametti di finocchietto selvatico
  • 2 scalogni
  • 1 chiodo di garofano
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio extravergine di oliva
  • sale

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

piatti unici

ESECUZIONE

media

PREPARAZIONE

10 min

COTTURA

40 min

PREPARAZIONE

Incidete i pomodori con un taglio a croce superficiale, immergeteli in acqua bollente per alcuni istanti, sbucciateli, divideteli in metà, eliminate i semi e tagliateli a cubetti. Tritate uno scalogno e fatelo appassire leggermente in un tegame basso e largo con lo spicchio d’aglio diviso in metà. Unite i pomodori e cuoceteli per 10-15 minuti a fuoco moderato. Regolate di sale, aggiungete il finocchietto tritato, mescolate e cuocete per alcuni istanti. In un tegame che possa andare in forno, fate tostare il riso con tre cucchiai di olio e l’altro scalogno diviso in metà steccato con il chiodo di garofano. Per una tostatura uniforme, mescolate continuamente con un cucchiaio di legno. Bagnate con il vino bianco, fatelo evaporare completamente poi bagnate con il brodo bollente, coprite immediatamente il tegame con un foglio di alluminio e cuocete in forno già caldo a 180°C per 15-16 minuti.

Nel frattempo, in una larga padella antiaderente, scaldate un filo di olio e fatevi rosolare da entrambi i lati (poco più di un minuto per parte) i filetti di triglia dopo averli infarinati leggermente; toglieteli dalla padella con una paletta facendo attenzione a non romperli e metteteli nel sugo di pomodoro in ebollizione, aggiungendo anche i pinoli. Cuocete ancora per circa due minuti e spegnete. Servite i filetti di triglia con accanto il riso eventualmente sistemato sui piatti utilizzando uno stampo ad anello