Nel maso di Martignano nascono i due Trentodoc Brut Riserva di Graziano Chini, da conoscere

Questa settimana su La Stampa Paolo Massobrio ci porta in Trentino. Siamo a Martignano, frazione di Trento, dove Graziano Chini ha rilevato un maso ottocentesco che ospita camere, un wine bar e intorno 10 ettari vitati. Da qui nascono i suoi due Trentodoc Riserva: il Trentodoc Brut Riserva “Inkino” da uve chardonnay in purezza, dal colore giallo paglierino intenso, con profumi di mare, di verde, di fiori mentre in bocca è pieno e fresco; il Trentodoc Brut Riserva “Inkino Carlo V” è dato dall'aggiunta di un 40% di pinot nero per un un brut dal colore giallo oro, con note di frutti esotici e in bocca, oltre alla freschezza dell’acidità, permane la polpa della frutta. E poi il Gewürztraminer che esce da una vendemmia posticipata delle uve, sottoposte poi a macerazione a freddo e affinamento in acciaio. Questo vino è ancora troppo simile agli altri, pertanto deve trovare una sua strada ed esprimere la vocazione di Martignano; dice Massobrio «Diamogli tempo, mentre ci godiamo queste bollicine, già degne di grandissima attenzione. Bravi!»

Mas dei Chini
Trento
Martignano - via Bassano, 3
tel. 0461821513