La torta paradiso è un dolce tipico della pasticceria lombarda, qui proposta nella variante arricchita con la composta di pere

Ingredienti per 10 persone

  • PER LA TORTA PARADISO:
    • 220 g di burro morbido (non sciolto)
    • 220 g di zucchero
    • 220 g di farina
    • 4 uova
    • 16 g di lievito per dolci
    • scorza grattugiata finemente di 2 limoni
    • 1/2 baccello di vaniglia (solo i semi) zucchero a velo per guarnire

    PER LA COMPOSTA DI PERE:
    • 5 pere Williams
    • 300 g di zucchero
    • 100 g di acqua
    • 400 g di vino rosso (per esempio l’Amarone)
    • 1/2 stecca di vaniglia (basta il baccello)
    • 4 pezzi di scorza di limone

Informazioni aggiuntive

TIPO PORTATA

dolci

ESECUZIONE

facile

PREPARAZIONE

30 min

COTTURA

40 min

PREPARAZIONE

Per la torta paradiso:
montate il burro con lo zucchero, la vaniglia e la scorza del limone grattugiata fine. Aiutatevi con la planetaria oppure con le fruste elettriche. Dovete ottenere una montata bianca, di volume pari al doppio almeno di quello di partenza. Ora aggiungete le uova, una alla volta. Fatele incorporare bene. In ultimo aggiungete a mano la farina e il lievito e mescolate cercando di non smontare il composto di burro. Trasferite in una teglia da forno rivestita di cartaforno o imburrata e infarinata. Infornate a forno caldo a 170°C per 40 minuti, sfornate, attendete 10 minuti e trasferite la torta su un piatto da portata.

Mentre cuoce la torta preparate la composta di pere: preparate lo sciroppo con acqua, vino rosso, zucchero, vaniglia e scorza di limone. Sbucciate le pere, privatele del torsolo e tagliatele a pezzetti. Cuocetele nello sciroppo per circa 20 minuti, scolatele, frullatele fino a ottenere una purea e, nel caso servisse per ottenere una consistenza più fluida, aggiungete dello sciroppo della cottura.

Ora servite la torta: potete scegliere se tenere la torta intera e accostarle la composta oppure se tagliarla a metà e farcirla con la composta (in questo caso tenete la sua consistenza un po’ pi. Corposa). Spolverizzate con zucchero a velo e servite.