Il Bora Truck approda a Torino con un programma di eventi “sospesi”. Primo appuntamento stamane con lo showcooking di Mariangela Susigan del ristorante Gardenia di Caluso

Eating with a view”, direbbero gli amici anglofoni per indicare l’esperienza scenografica di un pranzo con vista privilegiata sui panorami circostanti. Ancora meglio se sospesi a 30 metri di altezza.

Ne sa qualcosa Bora, l’azienda tedesca specializzata nella produzione di aspirazioni dal basso che, in collaborazione con Frigo2000, fino a  sabato 17 marzo (dalle 10 alle 24) parcheggerà il suo truck a Torino, nell’area antistante il Pala Alpitour, per far provare ai curiosi l’esperienza di BORA ON AIR, una struttura in vetro con vista sulla città che attraverso corsi e dimostrazioni di cucina "in quota” educherà il pubblico al corretto utilizzo delle nuove tecnologie e delle più moderne tecniche di cottura, nell’ottica del risparmio energetico ma anche di una corretta e sana alimentazione.

Ad aprire le danze, stamane, è stato lo showcooking moderato da Paolo Massobrio a cura della chef Mariangela Susigan del ristorante Gardenia di Caluso (TO), che ha firmato un light menu composto da spaghetti di verdure dell'orto, cannelloni con erbe spontanee, rape e radicchio saltati su mousse di barbabietola e medaglione di Fassone.  Un piatto espresso, cotto su piastra teppanyaki e seguito da un dessert composto da Fondente Araguani con amarene alla grappa invecchiata. Il tutto accompagnato da un Saint Laurent e da uno Chardonnay di produzione tedesca, patria di origine di Bora.