A cavallo di Piemonte e Liguria, per un fuori-porta golosissimo

Un viaggio speciale, quello che vi proponiamo: da Acqui terme, dove n via Marconi ,1 sono imperdibili gli agnolotti al nastro di Emiliana Pesce (ha un negozio anche a Milano, in corso Indipendenza, 14) al Sassello, per andare a far la spesa alla salumerie Giacobbe, che è anche un boutigue del gusto del nostro Golosario, ricca di cose buone. Ma sono quelle di produzione propria la vera attrattiva: dalla testa in cassetta al salame crudo.



Fantastica la bresaola di Giovanni Giacobbe, realizzata con la carne di fassone piemontese di piccoli allevatori di fiducia. Per noi questa macelleria-salumeria è un punto di riferimento ormai da anni: la vedi appena giunto in paese, in centro. Certo il Sassello evoca anche i funghi e soprattutto gli amaretti. E qui ecco la felice scoperta del Bar Gelateria Le Delizie di Gina proprio accanto alla macelleria Giacobbe.

Collaborano con la fabbrica di Amaretti Giacobbe (qui si chiamano tutti così e con Giovanni sono anche parenti). I loro amaretti con la carta che riporta una bambina in costume sono veramente qualcosa di felice e candido, di morbido ed equilibrato. Col marchio Dina ci è piaciuto l’Amaretto alla gocce di cioccolato e quello agli agrumi, ma la vera specialità di Giacobbe, che abbiamo assaggiato in anteprima, è un delizioso amaretto allo zafferano. Una vera chicca, adatta per essere abbinata a un vino passito: un Moscato di Strevi della valle Bagnario (al n. 25) di Oddone Prati. Una chicca.