Una cantina che sarà famosa: Rossotto di Montelupo Albese (Cn)

Privilegiare la qualità alla quantità. Non dimenticare l’importanza che ha comunque una dieta equilibrata, cercando di vivere momenti di gusto, senza perdere di vista le calorie. Non portare in tavola piatti con sughi molto ricchi. Se ci si concede pasti abbondanti, mettere in conto un po’ di tempo per fare movimento fisico. Questi i pochi consigli che gli esperti danno per vivere nel modo migliore le festività pasquali a tavola. A questi suggerimenti scientifici, ma in fondo di buon senso, aggiungiamo il bere moderato, perché se un buon bicchiere di vino ha indiscusse proprietà benefiche, al contrario, esagerare non è mai un toccasana, nella migliore delle ipotesi, se i pasti son stati impegnativi, aumenta le difficoltà digestive.

Per celebrare quindi Pasqua come si conviene, vi regaliamo una perla. Segnatevi questo indirizzo: azienda agricola Rossotto (tel. 0173617240) di Montelupo Albese (Cn). Il nome della cantina è mutuato dalla località omonima, che se ne sta lungo la strada panoramica Alba – Bossolasco. Titolare è sin dagli inizi del ‘900 la famiglia Destefanis, con nonno Fortunato (a cui è dedicato un vino) che, per la nostra gioia, ha iniziato cinquant’anni fa a imbottigliare i vini prodotti, e il nipote Gianpaolo, enotecnico, che oggi prosegue l’attività guidando con mano sicura l’azienda. Nemmeno di cinque ettari la superficie vitata. Sui versanti dalle migliori esposizioni le vigne. Una serie di emozioni, gli assaggi.

Tra i vini, due su tutti: la Barbera, clamorosa, dal sorso vivo e gusto tanto autentico da lasciare a bocca aperta; e il Nebbiolo. Di colore rosso rubino con riflessi granato, ha naso di formidabile intensità ed eleganza, con profumi di viola, sentori di frutta rossa, in particolare ciliegia, note speziate. Caldo, secco, al palato è giustamente tannico, di suggestiva armonia, lunghissima persistenza. Si abbina a carni rosse, cacciagione e selvaggina. Un vino affascinante, che nel pranzo pasquale, sarà uno spettacolo accompagnare all’agnello con le patate!