Una struttura in legno di larice con ampie vetrate da cui godere di un panorama spettacolare e una proposta gastronomica all'altezza

Il locale si trova alla fermata della funivia che parte da Staffal e poco distante dalla seggiovia che porta al colle della Bettaforca.
Nella stagione estiva è piacevole la camminata di circa un’ora fino all’Alpe Sitten (mt. 2.180 s.l.m.) in cui è ubicato questo bar ristorante a poca distanza dal quale c’è una bella cappella dedicata a S.Anna, edificata nel 1726. L’alpeggio si può raggiungere da Gressoney La Trinité oppure con il sentiero n.8 che parte da Staffal, o anche con la poderale che altro non è che la pista di rientro per gli sciatori.

L’Alpe Sitten è uno dei più spettacolari punti panoramici della valle da cui si possono osservare, a sud, gli abitati di Gressoney La Trinité e di Gressoney Saint Jean e, a nord, l’imponente catena del Monte Rosa dalla Punta Castore alla Piramide Vincent.
L’edificio che ospita il ristorante è interamente costruito in legno di larice così come lo spazioso dehors, i tavoli e le panche esterne, i mobili e gli arredi del bar ed i gradevoli separè interni dalle cui ampie vetrate si possono osservare le montagne circostanti.
gressoney-jutz-apertura.jpgIl ristorante -il cui nome in dialetto walser è Titsch oppure Yodel che rappresentano l’insieme dei suoni vocali dei canti montanari tirolesi- è curato dagli stessi gestori del Rifugio Punta Jolanda che si avvalgono qui della collaborazione di Igor, il cuoco, e di Barbara per il servizio ai tavoli e per il bar.

E veniamo alla parte gastronomica della nostra gita che diciamo subito è stata all’altezza della gentilezza riscontrata all’atto della prenotazione e della cura nel servizio. Da un  bel menu con proposte originali  abbiamo scelto un piatto di pane nero con lardo, miele, castagne e riccioli di burro
gressoney-jutz-lardo.jpgla giardiniera piemontese
gressoney-jutz-caponata.jpgla carne di manzo al profumo di montagna con pomodorini e glassa di aceto balsamico
gressoney-jutz-carne-cruda.jpggnocchi di patate fatti in casa con fonduta  e noci
gressoney-jutz-gnocchetti.jpgtagliolini al Barolo con salsiccia e cipolle

gressoney-jutz-tagliatelle.jpgzuppa gressonara
gressoney-jutz-polenta_concia.jpghamburger di cinghiale fatti in casa con patate
gressoney-jutz-hamburger.jpg
strudel con crema alla vaniglia e una crostata della casa con fondente e amaretti.
gressoney-jutz-dolce.jpg
Con birre, acqua e caffè abbiamo speso 30 euro a testa.

Bar Ristorante Jutz

loc. S. Anna
Gressoney-La-Trinitè (AO)
tel. 349 2207218