Domani 9 maggio alle 17.30 presso il Circolo della Stampa di Torino (Corso Stati Uniti 27) viene presentato “Il Mistero del Grandalbero” e “Ricette favolate di Fata Zucchina": il primo bi-libro di Renata Cantamessa

Il libro, edito da ArabaFenice per la collana benefica “Favole Agricole di Fata Zucchina” e con prefazione del prof. Alessandro Meluzzi, ha una finalità benefica “territoriale”: i proventi raccolti dalla vendita (2 auro a libro) in Piemonte saranno donati a favore del progetto F.A.T.A. di Fuoriterapia Assistita con Animazione dell'Ospedale infantile Regina Margherita, mentre in Liguria all’Ospedale Gaslini di Genova e in Lombardia alla Fondazione De Marchi Onlus di Milano.

Perché il volume è definito bi-libro? Perché da un lato è Il Mistero del Grandalbero, un avventuroso giallo per bambini all'insegna del green, dove i protagonisti sono i prodotti ortofrutticoli del territorio, come la fragola di Peveragno, l'aglio di Caraglio e la zucchina trombetta di Albenga, completi di una carta d'identità descrittiva delle caratteristiche di ciascun frutto e ortaggio e il ruolo interpretato nel racconto. Aprendo il libro dall'altro lato, con le Ricette favolate di Fata Zucchina, si trovano le ricette adatte per i bambini, realizzate con i prodotti protagonisti della favola; le ricette di salute con le interviste dell'autrice agli specialisti del Regina Margherita per il benessere dei bambini; le ricette di felicità, ovvero le definizioni della felicità da parte dei bambini in terapia oncologica.

L'autrice è Renata Cantamessa, giornalista, autrice e conduttrice per radio e tv, doppiatrice e project mangaer, con il suo alter ego di Fata Zucchina, la prima "fata agricola" italiana, che vuole rendere omaggio a tutte quelle donne che nel mondo si occupano di agricoltura e che si propone di educare i bambini a considerare i prodotti della terra come "amici".