Dai panettoni artigianali alla torta di San Pasquale, al cioccolato

Correva l’anno 1930 quando Giuseppe Bevilacqua iniziò a compiere assidui viaggi da Nocera a Napoli per acquistare le farine migliori e il burro naturale prodotto dai pastori del luogo. Materie prime di qualità che lui trasformava nel piccolo laboratorio in dolci e torte squisite. Oggi, la terza generazione composta dall’omonimo nipote Giuseppe e dal figlio Pasquale, continua a diffondere la preziosa cultura dell’arte dolciaria campana nel rinnovato negozio - Pasticceria Mamma Grazia - di via Russo 136 (tel. 0815144037), sempre a Nocera Superiore. Qui, si fondono antichi saperi, formazione professionale di livello e una creatività assai ispirata.

In questi giorni, grande è l’impegno nella produzione dei panettoni artigianali, proposti con varie farciture. Da quello classico con uva sultanina a quello ricoperto con cremoso di limoni di Sorrento; dal mandorlato a quello al cioccolato fondente, poi con pistacchi di Bronte o ai frutti di bosco. Tre i capisaldi: utilizzo di lievito madre di oltre 30 anni, materie prime sceltissime ed una lunga lievitazione. Un rito che si rinnova mesi dopo per la preparazione delle colombe pasquali.

Ma fiore all’occhiello rimane ancora la torta di San Pasquale, creazione brevettata dalla pasticceria Mamma Grazia e frutto di una antica ricetta di famiglia preparata solo a maggio in onore di San Pasquale Baylon (creatore dello zabaione e protettore dei pasticceri). Si tratta di una torta realizzata con una base di pasta frolla, una golosa crema di zabaione che va a farcire uno strato di soffice pan di spagna alla mandorla, con glassa e mandorle a filetti a decorare il tutto. Poi, accanto alla vasta gamma di torte classiche per ogni ricorrenza (crostate, capresi, semifreddi, profitteroles, tiramisù ecc.), da qualche tempo trovano spazio anche forme fantasiose e molto ispirate di cake design. Infine, spazio anche alla nuova ed eccellente produzione cioccolatiera realizzata dal giovane Pasquale: dai cioccolatini ripieni alle spettacolari uova pasquali decorate a mano con rara maestria.