La proposta è tornata d'attualità in occasione della consegna della Rana d'Oro. Tra i premiati Marchesi e Isgrò

Il paesaggio delle risaie patrimonio Unesco. La proposta (che circola già da qualche tempo) ha preso corpo e forma ieri all'Azienda Agricola Riso Buono La Mondina di Casalbeltrame (NO) dov'è andata in scena una prova generale di coordinamento del territorio, con ottimi risultati.

L'occasione è stata il conferimento del Premio la Rana D’Oro al cuoco Gualtiero Marchesi; quindi l’imprenditrice e Presidente Onorario FAI Giulia Maria Crespi Mozzoni, l’artista Emilio Isgrò, l’imprenditore e Presidente della Fondazione Comunità Novarese Cesare Ponti, la campionessa del mondo di sci di velocità Valentina Greggio, l’attrice Michela Quattrociocche.

Al di là dell'evento, ad emergere è stato il sistema Casalbeltrame, costituito da una fondazione che ha dato vita a uno splendido museo di Arte moderna nella sede di Villa Gautieri, un Museo Etnografico dell’Attrezzo Agricolo vivo e ben utilizzato e un'azienda virtuosa che ha rimesso in moto, negli ultimi cinque anni, una piccola economia grazie al dinamismo della famiglia Guidobono Cavalchini che ha creato il marchio Riso Buono.

E ieri ha riunito, nella storica aia, anche i principali attori del territorio, dagli chef dell'associazione italiana Chic (www.charmingitalianchef.com) ai produttori del Golosario (dal cioccolato Audere al gorgonzola della Latteria di Cameri).